Le creme solari dell’anno precedente si possono usare? Come mantenere la loro efficacia nel tempo

La crema solare è uno di quei prodotti indispensabili per tutti gli amanti del sole, un’ alleata della nostra pelle! Abbiamo a disposizione tante opzioni per trovare quella più efficace per noi; dalle profumate alle waterproof, in tubo o a spruzzo, colorate o neutre c’è l’ imbarazzo  della scelta.

Le creme solari sono essenziali per l’estate, ma spesso non riusciamo a consumare l’intera confezione in una sola stagione e quindi, il più delle volte, anno dopo anno acquistiamo un nuovo prodotto per non rischiare di utilizzare una crema vecchia che non ha più efficacia o peggio può danneggiare la nostra pelle.

Crema solare (Fonte Web)
Crema solare (Fonte Web)

Infatti bisogna sempre controllare sulla confezione che acquistiamo la data di scadenza perché, come per tutti i prodotti, usare una cosa scaduta può essere molto pericoloso e nel caso delle creme solari scadute o contaminate i danni alla pelle possono essere davvero gravi non a caso il cancro alla pelle può essere una conseguenza di un trattamento del derma non corretto.

La buona notizia è che se conserviamo la nostra crema solare in maniera corretta, possiamo tranquillamente utilizzarla anche l’ anno successivo all’ apertura. Tutti i prodotti per la cura del nostro corpo hanno una scadenza, anche le creme solari o protettive. La loro efficacia si mantiene perlopiù fino a tre anni anche se già stata aperta con l’accortezza di conservarla in ambiente fresco ed asciutto con il beccuccio dell’apertura pulito.

Quando portiamo con noi la nostra crema solare, ricordiamoci di chiuderla bene dopo averla usata e soprattutto, se in spiaggia, conserviamola in un angolino al riparo dal calore e dalla luce diretta del sole in questo modo saremo certi di mantenere tutte le caratteristiche del prodotto, non solo per le successive applicazioni ma addirittura per l’anno successivo, se dovesse avanzare.

Quando la crema solare non è più utilizzabile e sicura

Ci rendiamo conto se il prodotto non è più utilizzabile dal colore e dall’ odore. Infatti se la consistenza della crema è divenuta troppo liquida ed il colore tende allo scuro, probabilmente i filtri non sono più efficaci e non avendo mantenuto le loro caratteristiche non danno più la protezione indicata sulla pelle.

In questo caso è bene smaltire il prodotto contenuto nell’indifferenziato mentre l’imballaggio e la confezione nella raccolta differenziata esatta perché alcune parti sono sicuramente riciclabili.

Una curiosità in più

Se abbiamo una crema solare non ancora scaduta e la vogliamo recuperare in qualche altro modo, ecco un utilizzo che farà felice la nostra chioma che pure ha tanto bisogno di cure se sottoposta a salsedine e sole! Possiamo realizzare un impacco nutriente sulle lunghezze dei nostri capelli lasciando agire per circa dieci minuti e poi risciacquo abbondante, a seguire shampoo e balsamo come di consueto. I nostri capelli saranno morbidi e bellissimi, pronti ad una nuovo bagno di sole!