Diremo addio alla tassa più odiata dagli italiani | Tutto quello che c’è da sapere

Gli italiani sono sovraccarichi di tasse di qualunque genere, sicuramente non ne sono felici ma pagano, però ce n’ é una più delle altre che proprio nessuno sopporta. La tassa che tutti ricevono e guai a saltare il pagamento altrimenti sono multe salatissime!

Questa tassa è detestata da tutti ma necessariamente da pagare; si è parlato spesso di abolirla ma alla fine non è mai stato fatto nulla di concreto. Alcune categorie però sono esentate da questa tassa, vediamo di cosa si tratta e quali sono le categorie esentate dal pagamento.

Pagamenti da fare (foto web)
Pagamenti da fare (foto web)

Parliamo della tassa più odiata dagli italiani: il bollo auto. Negli ultimi tempi stanno girando voci che da ottobre non si dovrà più pagare quindi tutti stanno cercando di capire se la notizia è veritiera. Sul web si scrive che dal 31 ottobre non si dovrà più pagare il bollo auto, in realtà bisogna fare molta attenzione alle notizie che arrivano a raffica senza però fondamenti. Cerchiamo di fare chiarezza in merito a quali categorie saranno esentate da questo pagamento.

Cominciamo col dire che il bollo va pagato da tutti l’ultimo giorno del mese successivo a quello dell’ immatricolazione del veicolo e nel caso di ritardato pagamento scattano sanzioni salate che diventano sempre più pesanti con il passare del tempo.

Si incorre inoltre nel ritiro del libretto di circolazione e delle targhe nel caso di mancato pagamento da tre anni. In realtà ci sono già delle categorie che sono esenti da questa tassa e sono i proprietari di veicoli elettrici, di auto d’ epoca e di veicoli adibiti al trasporto di persone diversamente abili e chiaramente la data del 31 ottobre non c’entra nulla.

Infatti questa data che gira su internet si riferisce al 31 ottobre del 2021 quando scadeva la rottamazione delle cartelle esattoriali entro i 5000 euro che ha dato la possibilità a tanta gente di rottamare i vecchi bolli.

Bollo auto (Fonte Web)
Bollo auto (Fonte Web)

In conclusione facciamo molta attenzione alle notizie che leggiamo su internet, bisogna documentarsi prima di giungere a facili conclusioni solo perché magari quel tipo di notizia ci piace e ci illude su presunti vantaggi che potremmo avere.

Quindi dal 31 ottobre di quest’ anno non cambierà nulla rispetto al bollo auto, bisognerà continuare a pagare questa tassa nostro malgrado se non apparteniamo alle categorie suindicate, in attesa che qualcuno decida di abolirla per tutti gli italiani, nessuno escluso.