Netflix, in arrivo nuove condizioni che rivoluzioneranno la tv | il pubblico accetterà questo cambiamento?

Netflix, una piattaforma molto amata e seguita in tutto il mondo che molto presto cambierà qualche rilevante lato di sé. Forse non tutti lo accetteranno, ma ormai sembra davvero una certezza.

A dire il vero, era nell’aria da tempo. Ma adesso è diventata un’ufficialità vera e propria. Parliamo di Netflix che lancerà un abbonamento contenente la pubblicità, anche se più economico.

Netflix (Web source) 30 giugno 2022 direttanews.it
Netflix (Web source)

L’annuncio è di Ted Sarandos, CEO dell’azienda che durante il festival della pubblicità di Cannes ha rivelato l’importante novità. Anche rivoluzionaria per certi versi, considerando che in Netflix si sono sempre rifiutati di aggiungere pubblicità.

Le notevoli perdite di abbonati, però, hanno evidentemente fatto cambiare idea all’azienda. La novità arriva per tutti quei clienti che considerano l’abbonamento troppo caro. Rumors confermati quindi: ed allora scopriamo maggiori dettagli sulla “nuova” piattaforma di Netflix.

Netflix e la pubblicità: il nuovo abbonamento

E così, Netflix nei prossimi mesi aggiungerà un nuovo piano più economico e contenente la pubblicità. Un qualcosa di diverso rispetto al piano attuale, con tre tipologie di abbonamento a prezzi diversi che non prevedono pubblicità: quello base da 7,99 euro, quello standard (12,99) e quello premium (17,99).

Non sappiamo ancora invece quanto verrebbe a costare il nuovo abbonamento Netflix. Sappiamo però che è una mossa volta a far cambiare rotta alla società che engli ultimi mesi ha perso molti abbonati.

E, conseguentemente, ha annunciato diversi licenziamenti (ben 300, al momento). E il piano attuale?

Sarandos ha detto chiaramente – sempre a Cannes, dove probabilmente si trovava anche per cercare nuovi investitori, visto e considerato che l’uomo ha confermato che la società è in trattative con potenziali partner di vendita – che non riceverà alcuna modifica.

L’amministratore delegato ha pure spiegato che la pubblicità non si tradurrà in annunci pubblicitari presenti nella piattaforma. In ogni caso, basteranno le pubblicità per rialzare Netflix? Difficile da dire, anche se Sarandoso – come tutta l’azienda –  rimane positivo in tal senso.

Netflix (Web source) 30 giugno 2022 direttanews.it
Netflix (Web source)

Secondo lui, una novità come questa è un passo avanti verso lo sviluppo di una piattaforma del calibro di Netflix, che può e deve far crescere ancor di più il suo ambizioso e notevole business.

Insomma, possiamo dire che l’azienda statunitense le stia provando tutte per salvarsi da una situazione quantomeno complicata. Pure andando contro alle proprie mosse di mercato storiche, come il mettersi “di traverso” per anni e anni contro l’inserimento di pubblicità. Ma con il passare del tempo tante cose cambiano, soprattutto quando perdi 200.000 nel giro di qualche mese…