Diabete di tipo 2: attenzione a questa amatissima bevanda | Lo studio è allarmante

Buona, assolutamente. E, per di più, abbiamo sempre pensato che facesse meno male. Niente di più sbagliato

E’ la bevanda per eccellenza. Tutti, anche in questa variante particolare, l’abbiamo bevuta almeno una volta. Convinti non solo dal gusto buonissimo che conquista tutti. Ma anche dal fatto che facesse meno male. Ma ci sbagliavamo tutti, eccome! Guardate un po’ che potenziali effetti collaterali, anche a distanza di pochissimi minuti.

Bevande (fonte web)
Bevande (fonte web)

Pensate, infatti, che già nell’arco di 10 minuti dopo essere stata bevuta può intaccare lo stato dei nostri denti, corrodendone lo smalto. E, ovviamente, tutti noi teniamo molto al bianco del nostro sorriso, soprattutto in estate, per farlo risaltare con l’abbronzatura. Soprattutto ora che (speriamo!) l’uso delle mascherine potrebbe essere limitato.

Ma non è l’unico effetto collaterale. Perché questa bevanda, a causa delle sostanze che contiene ha effetti stimolanti ed eccitanti. Questo può ovviamente dare, nell’immediato, una sensazione piacevole. Ma alla lunga (e soprattutto se si è predisposti a problemi di tipo vascolare) può creare danni seri. Oltre che dipendenza.

Peraltro, è assolutamente sconsigliata per chi vuole dimagrire. Non solo perché ci dà un senso di gonfiore, ma anche perché le sue sostanze metteranno in funzione una richiesta di ulteriori zuccheri nell’organismo. Il rischio è di farsi attrarre, già nel giro di un’ora, da cibo spazzatura e ipercalorico.

Bevete con moderazione!

Di qualche bevanda stiamo parlando? Della Coca Cola Zero. Come detto, la Coca Cola è la bevanda per eccellenza. Bibita analcolica commercializzata in 44 Paesi fra i quali, dal 2007, anche l’Italia. La sua variante “zero” è prodotta dalla Coca-Cola Company. Coca-Cola Zero è distribuita in cinque versioni: Sleek Cans (lattina in alluminio), in bottiglia di vetro da 330 mL, in lattina da 330 mL e 500 mL, in bottiglia di plastica da 330 mL (solo distributori automatici) 450 mL, 660 mL 1000 mL 1350 mL, 1500 mL e 1750 mL. Il suo nome, Zero, deriva dal fatto che è priva di zucchero e invece usa dolcificanti alternativi (Aspartame e Acesulfame K), nonché per un basso contenuto di calorie (0,2/0,3 kCal per 100 mL).

Coca Cola Zero (web source) 20.6.2022 direttanews
Coca Cola Zero (web source)

Buona, assolutamente. E, per di più, abbiamo sempre pensato che la variante “zero” fosse più salutare. Ma non è affatto così. Oltre ai potenziali (e immediati) problemi che può causare, a partire dai primi dieci minuti fino all’ora successiva, può creare altri problemi.

Dopo appena 20 minuti, come la Coca Cola (sia quella normale, sia quella Zero), può innescare l’insulina, che manda il tuo corpo in modalità di accumulo di grasso. Anche per questo, recenti studi stanno accertando la possibilità che possa anche farci ammalare del diabete di tipo 2. Insomma, un vero e proprio guaio.