Denti e udito, la dieta da seguire per mantenerli in buone condizioni | Gli alimenti che ci sono d’aiuto

La tecnologia è fondamentale per migliorare la nostra salute. Ma è altrettanto importante è l’alimentazione

Grazie ai progressi tecnologici i dispositivi sono quasi invisibili e personalizzabili, ma in Italia manca consapevolezza sul tema In Italia oggi circa 7 milioni di persone hanno problemi d’udito, pari all’11,7% della popolazione. Così come tanti sono gli italiani che soffrono di patologie ai denti. Ecco alcuni cibi che possono aiutarci.

Denti e udito sani (foto web)
Denti e udito sani (foto web)

La maggior parte delle persone che soffre di udito è costituita da anziani, tanto che secondo il Ministero della Salute soffre di ipoacusia un ultra 65enne su tre, ma non mancano le persone più giovani. La perdita dell’udito, del resto, avviene in maniera graduale ed è consigliabile intervenire ai primi sintomi. Agendo in tempo e in maniera corretta non solo è possibile tornare a sentire meglio grazie all’uso di un apparecchio acustico, ma si può anche contrastare il peggioramento del problema.

La tecnologia, oggi, è di grande aiuto, poiché consente di avere a disposizione dispositivi sempre più piccoli, quasi invisibili, e capaci di integrare diverse funzioni, a cominciare per esempio dalla possibilità di collegarsi al televisore o ad altri dispositivi. Il consiglio, perciò, è di farsi controllare sin da giovani, affidandosi ad una struttura seria con ampia esperienza del settore.

Discorso analogo potrebbe essere fatto per i denti. Uno spazzolino da denti che misura il glucosio progettato in Italia, lo smartphone che grazie all’app riconosce i segni della lebbra e Pillo, il piccolo robot che dà le pillole giuste al momento giusto, anche questo nato in Italia.

Sono alcuni esempi di come intelligenza artificiale e Big data possono aiutare a tutelare la salute. Sono stati presentati oggi a Bruxelles, nell’ambito del convegno sul Libro Bianco sulle nuove tecnologie al servizio della salute. L’app che riconosce le lesioni tipiche della lebbra è stata messa a punto in Brasile: il primo passo è stato raccogliere un grande numero di immagini sui segni della malattia, grazie alla collaborazione dei pazienti, e su questa base un sistema di intelligenza artificiale è stato addestrato a riconoscere le immagini segno della malattia.

Gli alimenti che aiutano udito e denti

Ma, a prescindere dalla tecnologia che, come sappiamo, è fondamentale per migliorare la nostra salute. Ma è altrettanto importante l’alimentazione. E vi sono cibi che aiutano moltissimo udito e denti. Scopriamo insieme quali sono.

Problemi di udito (web source) 29.6.2022 direttanews
Problemi di udito (web source)

Beta-carotene, acido folico e acidi grassi omega-3 aiutano molto l’udito. E sono presenti, in particolare, in frutta e verdura. Importante, poi, una minore assunzione di sodio, zuccheri aggiunti e grassi saturi.

Per quanto concerne invece i denti, molto importante è vitamina C (che aiuta le gengive) e ma anche la vitamina A (che aiuta a ricostruire lo smalto dei denti).

Sorriso sano (foto web)
Sorriso sano (foto web)

Anche in questo caso, consigliamo l’assunzione di frutta e verdura che contengono acqua e fibre, che, a loro volta, mantengono la bocca idratata. E come sappiamo la saliva è un ottimo disinfettante: lava gli acidi nocivi dai denti.