Se dimentichi questa comunicazione sulla casa rischi grosso | La sanzione è una stangata

Il regolamento dell’Agenzia delle entrate parla chiaro in merito a una mancanza relativa a degli eredi. La documentazione necessaria.

La morte di un parente, vicino o lontano, è sempre un dispiacere per la famiglia che deve affrontarla. Oltre al dolore che percuote l’animo di chi la vive, vi sono poi le spese inerenti al funerale. D’altronde, un piccolo sorriso può tornare sul viso dei parenti quando si viene a conoscenza di far parte del testamento rilasciato in vita dalla persona perduta. Eppure, anche in questo caso, bisogna stare attenti a presentare la documentazione giusta.

Multa ricevuta su eredità
Multa inaspettata per l’eredità (WebSource)

Che sia un nonno o un genitore, avere dei soldi al posto di una persona defunta non potrà mai alleviare il dolore della perdita. Fortunatamente, il tempo e le giuste azioni positive possono aiutare in tal senso, specie se si ha un’eredità di tutto rispetto, che permetta di poter svagare i propri interessi in diversi modi. Problematica, invece, potrebbe essere la questione da affrontare se vi sono debiti da pagare da parte della persona scomparsa.

In tal caso, spetterebbe proprio ai parenti più prossimi mettersi a paro con l’insoluto, a un privato o allo stato. Questi soggetti sono anche obbligati a presentare all’Agenzia delle entrate la dichiarazione dei redditi, al posto della persona morta. La legge non ammette errori da parte dei cittadini, dato che chi l’ha scritta ha pensato bene di mettersi a riparo da truffatori o evasori. Eppure, può anche succedere di sbagliare in determinate operazioni. La miglior cosa da fare sarà mettere in mano codeste attività a una persona esperta.

Cosa dice la legge in merito agli eredi ritardatari e meno attenti

Quella in merito alla dichiarazione dei redditi non è l’unica documentazione da presentare all’Agenzia delle entrate. Infatti, vedova e figli saranno obbligati anche a notificare l’immobile che, magari, è stato ereditato. A definire tale indicazione vi è l’art 50 co.1 del D.Lgs. n.346/90.

Testamento riguardante un'eredità
Un testamento per l’eredità di un defunto (WebSource)

Questo specifica le linee guida da seguire in merito all’imposta catastale, ipotecaria e del bollo. Si potrà effettuare tale transazione economica sia tramite un’agente della riscossione, una banca o tramite le Poste.

Per tutte le persone che non si metteranno a paro con questi pagamenti vi saranno delle sanzioni da dover pagare. Gli importi di tali mancanze variano in base al tempo, dai 30 ai 90 giorni, o al fatto se siano o meno imposte dovute obbligatoriamente. Vi è da fare attenzione, perché si potrebbe arrivare ad un importo che sia aggira intorno alle 1.032 euro.