Se hai conservato questo vecchio telefono cellulare sei ricco e non lo sai | Controlla nei cassetti di casa

Negli ultimi anni il mercato dei cellulari è stato sempre più in ascesa e di conseguenza i cellulari rottamati hanno creato un loro mercato che oggi è considerato un fondo di investimento. Chi possiede alcuni tipi di vecchi cellulari ha un piccolo tesoretto ma non tutti lo sanno!

I cellulari hanno subito nel giro di pochi anni un’ evoluzione esponenziale sia tecnologica che estetica; tutti lo posseggono, dai più piccoli agli anziani che si sono perfettamente adattati vuoi per necessità, vuoi per essere al passo con i tempi, all’ uso di questo strumento.

Cellulari che possono valere una fortuna(Fonte Web)
Cellulari che possono valere una fortuna(Fonte Web)

Tante persone ne fanno un uso strettamente inerente alle funzioni di comunicazione, tantissimi altri lo usano per lavoro e questi piccoli oggetti contengono migliaia di informazioni personali quindi indispensabili ed irrinunciabili allo stato attuale.

I vecchi cellulari “rottamati“, hanno creato tutto un mercato parallelo e in tanti stanno costruendo la propria fortuna nell’ investimento di questi oggetti. Questo business consente un guadagno immediato e senza rischi dove i collezionisti pagano un bel gruzzolo per venire i possesso di piccoli cimeli ritrovati in soffitte o in vecchie scatole in fondo all’ armadio e dimenticati li.

Chiaramente, i vecchi cellulari, erano solo telefoni per chiamate ed sms; la differenza con gli attuali smarthphone consiste appunto nel loro utilizzo, infatti questi ultimi, contengono funzioni molteplici per ogni esigenza. Questo non significa che abbiamo dimenticato i nostri vecchi cellulari; ad alcune persone manca la tastiera fisica che oggi  troviamo solo in modalità digitale, altri rimpiangono la cara vecchia batteria amovibile mentre oggi non è fattibile smontarla se non togliendo altri pezzi del telefono.

Allora apprestiamoci a controllare se nei nostri ripostigli ci sono conservati i primi cellulari acquistati, magari dai nostri genitori. Cerchiamo di capire quali hanno acquisito un valore economico da non sottovalutare, sul mercato.

Se possiedi un Orbitel Citiphone, della categoria dei cellulari anni ’80, squadrato e con antenna, potrebbe valere fino a 1200 euro, naturalmente se ben conservato.

Erano gli anni 2000 e arrivava sul mercato L’ Ericsson R290 Satellite Phone un telefono con funzioni che cominciavano ad essere più sofisticate; un cellulare di questo genere ha una quotazione dai 350 ai 1200 euro.

Nel 1994 entrava sul mercato un telefonino che possiamo definire il “capostipite” degli smarthphone, parliamo di IBM Simon Personal Communicator munito di un pennino ed uno schermo con delle applicazioni; il valore di questo, parte da 930 ed arriva a 2350 euro massimo.

E arriviamo “al padre” dei cellulari, il primo computer portatile possiamo dire, dal peso di kg 2, entra sul mercato Motorola DynaTAC 8000x. Se possiedi questo gioiello hai una piccola fortuna nelle tue mani; la quotazione parte da 930 euro, fino ad arrivare ad un valore di oltre 4000 euro.

Vecchi cellulari(Fonte Web)
Vecchi cellulari(Fonte Web)

Allora non perdiamo tempo, andiamo a rovistare nei nostri cassetti e in quelli dei nostri parenti più attempati e mettiamoci alla ricerca di questi cimeli che possono regalarci belle sorprese!