Trasporto ferroviario gratis per tre mesi | La misura per contrastare il caro energia

Il Covid prima e l’invasione russa poi hanno frapposto duri ostacoli sul cammino della crescita economica

L’aumento indiscriminato dei prezzi sta mettendo in ginocchio l’economia mondiale. Inflazione, costi energetici sempre più in rialzo, per non parlare del carburante. Urge fare qualcosa. E, finalmente, sembra che qualcosa si stia muovendo. Ecco la misura per contrastare il caro energia.

Treni gratis (web source) 14.7.2022 direttanews
Treni gratis (web source)

Sarà rimborsato ai passeggeri il 100%” degli importi degli abbonamenti ai trasporti ferroviari locali e di “media distanza” controllati dallo Stato. La misura sarà in vigore dal primo settembre al 31 dicembre. Come detto, infatti, i provvedimenti devo essere capaci di intervenire positivamente sia sulle tasche dei cittadini, sia per quanto concerne le tematiche ambientali.

L’aumento dei prezzi è il principale problema che stanno affrontando le famiglie di tutto il mondo. Il salario vale sempre meno ed il paniere diventa ogni volta più caro. L’inflazione una malattia grave per l’economia che impoverisce tutti e colpisce i più vulnerabili. E’ quindi importante conoscere le cause dell’inflazione per poter intervenire.

Il Covid prima e l’invasione russa poi hanno frapposto duri ostacoli sul cammino della crescita economica, provocando incertezze che comportano ripercussioni dirette sulla vita delle persone, prima fra tutte il caro-prezzi. In arrivo anche borse di studio per i più giovani, proprio per contrastare questo grave periodo, con l’obiettivo che nessun giovane sia costretto ad abbandonare gli studi per necessità.

La decisione del Governo spagnolo

Il governo spagnolo lancia nuove misure per aiutare le famiglie a sostenere il peso dell’altissima inflazione, la “grande sfida” attuale del Paese secondo il premier Pedro Sanchez. Come annunciato dal presidente in Parlamento, tra i nuovi provvedimenti previsti ci sono “imposte straordinarie” sui profitti extra di grandi società energetiche e finanziarie, da cui Madrid punta a ricavare 7 miliardi di euro in due anni, e rimborsi del 100% degli importi di abbonamenti ai trasporti ferroviari locali gestiti dallo Stato (tragitti di “media distanza” e treni locali nelle principali aree urbane del Paese), che saranno validi dal 1 settembre al 31 dicembre.

Il premier spagnolo Pedro Sanchez (web source) 14.7.2022 direttanews
Il premier spagnolo Pedro Sanchez (web source)

L’idea del governo, è quindi, rendere “equa” la suddivisione degli oneri sulla società derivanti dall’impatto economico della guerra in Ucraina, che sta comportando, anche per i costi crescenti delle materie prime energetiche, ripercussioni generalizzate sul costo della vita dei cittadini.

Le misure annunciate si sommeranno a quelle già varate tra marzo e giugno scorsi, con validità fino al 31 dicembre. Tra queste, ci sono uno sconto da 20 centesimi di euro al litro per i carburanti, il dimezzamento dal 10% al 5% dell’Iva sull’elettricità e un bonus da 200 euro per famiglie con bassi redditi. E in Italia? In Italia si pensa alla crisi di Governo…