Allarme tossicologico in questo alimento consumatissimo | All’interno trovata sostanza dannosa per la salute

L’allarme è stato lanciato da Il Salvagente. In seguito ad un test, è stata trovata una sostanza dannosa per il nostro organismo all’interno di un alimento consumatissimo.

La rivista Il Salvagente ha reso pubblici i risultati ottenuti dopo aver effettuato un test su un alimento consumato da milioni di persone ogni giorno. Dai dati emersi, è stata riscontrata la presenza di una sostanza dannosa per il nostro organismo.

Allarme tossicologico cibo (fonte web) 15.07.2022-direttanews.it
Allarme tossicologico in un alimento consumato da milioni di persone (fonte web)

Quest’ultima si trova in numerosi alimenti in lattina e, per questo motivo, è consigliato prestare attenzione alla propria spesa. Si tratta del bisfenolo, noto anche con l’abbreviazione BPA.

I pericoli del bisfenolo

Il bisfenolo è una sostanza chimica, diventata popolare a livello industriale a partire dagli anni sessanta. Utilizzata per rendere i contenitori per alimenti più resistenti (come lattine e scatolette), è un rivestimento protettivo che possiamo vedere nelle confezioni di panna, carne, pesce e piatti pronti.

A partire dagli anni novanta è nato un dibattito intorno a tale sostanza, relativo ai potenziali rischi per la nostra salute. Si è iniziato a parlare del pericolo di contaminazione: il bisfenolo, infatti, può passare dal contenitore al cibo.

Gli studi sui presunti effetti negativi del BPA non hanno ancora trovato un riscontro effettivo. Secondo diverse fonti, tuttavia, un’eccessiva esposizione al bisfenolo potrebbe aumentare il rischio di sviluppare tumori. In particolare quello della mammella.

Inoltre, il BPA potrebbe intaccare anche il sistema endocrino, andando a compromettere l’equilibrio ormonale e, di conseguenza, l’attiva riproduttiva.

BPA nelle scatolette di tonno: l’allarme lanciato da Il Salvagente

Recentemente, Il Salvagente ha denunciato la presenza di bisfenolo all’interno delle scatolette di tonno. La rivista ha effettuato un test prendendo sei tra le marche di tonno in scatola più popolari come campioni.

Tonno contaminato (fonte web) 15.07.2022-direttanews.it
(fonte web)

I livelli di BPA erano entro i limiti consentiti dalla legge ma ciò non toglie il fatto che la sostanza possa essere dannosa per il nostro organismo. La rivista, inoltre, ha realizzato una lista dei prodotti che potrebbero essere contaminati dal bisfenolo.

Carne, salsicce, pesce, panna, latte di cocco e zuppe fanno parte dell’elenco. In questi alimenti, infatti, sono state trovate tracce di cyclo-di BADGE (CdB) – una sostanza strettamente correlata al BPA -, pur sempre entro i limiti previsti dalla legge.

Gli alimenti che sembrano non presentare pericolo di contaminazione sono frutta, verdura e latticini. Lo stesso vale per gli alimenti per bambini.

Negli ultimi tempi, molti paesi hanno dimostrato un maggiore interesse verso il problema ed è stata registrata una diminuzione della quantità di BPA contenuta negli alimenti. Questo, ovviamente, non vale per tutti. Sono diversi gli stati a non avere ancora introdotto una regolamentazione al riguardo.

In conclusione, ciò che vi possiamo consigliare è non consumare troppi alimenti in lattina o scatoletta e di preferire quelli nei barattoli di vetro o, meglio ancora, i cibi freschi.