Christian De Sica, il terribile incidente che gli è costato grosso | La paura e gli interventi chirurgici necessari

L’attore, volto dei celebri cinepanettoni insieme al collega Massimo Boldi, in un’intervista a Il Messaggero si è aperto raccontando del terribile incidente a causa del quale ha rischiato grosso.

Attore, comico e regista, Christian De Sica ha raggiunto la notorietà grazie alle numerose commedie di cui è stato protagonista. Tra queste, spiccano i celebri cinepanettoni insieme al collega Massimo Boldi.

Christian De Sica (fonte web) 14.07.2022-direttanews.it
Christian De Sica, il racconto del terribile incidente (fonte web)

Figlio dell’attrice Maria Mercader e dell’attore e regista Vittorio De Sica – uno dei più influenti della storia del cinema italiano -, Christian ha esordito negli anni settanta. Dopo aver mosso i primi passi con film come “Paulina 1880” e “Conviene far l’amore”, ha recitato in “Sapore di mare” nel ruolo del protagonista, con un grande successo.

Il successo con i cinepanettoni

Nello stesso periodo ha preso parte al film “Vacanze di Natale”: il primo cinepanettone dell’attore che lo ha portato alla consacrazione. A questo hanno fatto seguito alcune delle più celebri commedie dell’epoca: “Anni 90” e “Anni 90 – Parte II”, “S.P.Q.R. – 2000 e ½ anni fa”, “Vacanze di Natale 2000” e “Paparazzi” sono solo alcuni.

Nel corso della sua carriera ha lavorato con registi del calibro di Paolo Nuzzi, Carlo Verdone, Neri Parenti, Carlo Vanzina ed Alessandro Siani. Nel frattempo, lui stesso si è dedicato alla regia debuttando nei primi anni novanta con il film “Faccione”, fino al più recente “Sono solo fantasmi”.

L’incidente che ha messo la carriera di De Sica a rischio

L’attore, oggi 71enne, è diventato un punto di riferimento per più di una generazione, calcando le orme del celebre padre. Ma la sua carriera ha rischiato di essere fermata da un brutto incidente, a causa del quale ha rischiato grosso.

Christian De Sica (fonte web) 14.07.2022-direttanews.it (1)
(fonte web)

De Sica ne ha parlato nel corso di un’intervista a Il Messaggero, descrivendolo come il ricordo più brutto della sua vita. L’episodio risale al 2000: l’attore si trovava a Cortina per le vacanze natalizie, quanto un petardo gli è esploso in faccia.

Il suo occhio destro è finito “fuori uso”. Fortunatamente, la moglie Silvia Verdone ed Aurelio De Laurentis sono intervenuti prontamente: grazie a loro l’attore è arrivato subito in ospedale.

“Dovevo fare ‘Un americano a Roma’ al Sistina e più di un collega si precipitò da Granei dicendo ‘De Sica ormai è cieco, prendo io il suo posto'” ha spiegato. Ma l’attore è riuscito a riprendersi, dopo ben 9 operazioni, senza dover rinunciare alla sua parte: “Lo spettacolo fu un enorme successo” ha affermato in conclusione.