Integratori alimentari: 5 motivi per non assumerli | Non sono né efficaci né miracolosi per dimagrire

Alcune ricerche hanno rivelato il motivo per cui sarebbe meglio non ingerire degli integratori alimentari. Una realtà sconvolgente.

L’abitudine di utilizzare dei prodotti di laboratorio, per poter aiutare il fisico delle persone a stare meglio, è in continuo aumento. Infatti, sono milioni le persone nel mondo che decidono di affidarsi alla medicina, per poter assumere degli apporti nutrizionali ricchi di vitamine che a volte il cibo e i pasti irregolari non riescono a dare. Le ricerche in merito sono in continua evoluzione e variano tra responsi negativi e positivi.

Integratori alimentari tagliati con forchetta e coltello
Integratori alimentari sul piatto (WebSource)

La rivista scientifica di stampo francese 60 Millions de consummateurs ha deciso di mettere sotto torchio questo modo di fare. Sono specialmente le case produttrici ad essere prese di mira e, ora, sono obbligate a dare una risposta concreta in tal senso. Di fatto, queste pillole non sono considerate come farmaci dai regolamenti internazionali, ma bensì come alimenti. Ciò permette ai dirigenti di omettere informazioni in merito ai risultati che si possono ottenere con l’assunzione di tali prodotti.

I motivi per cui vengono utilizzati tali articoli sono da esaminare caso per caso. A volte, vi sono delle carenze di vitamine nel corpo dei pazienti, altre, invece, si vuole solo dare maggiore supporto al regime alimentare quotidiano, oppure, si ingeriscono per effettuare delle diete dimagranti. Vi è chi li ingerisce senza un supporto medico e chi, invece, seguendo il buon senso, ascolta il nutrizionista di fiducia.

Perché la scienza diffida degli integratori alimentari

Sono 5 i motivi per cui la rivista francese 60 Millions de consummateurs denigra queste pillole. Li spiega con efficacia e meticolosità, seguendo le linee guida degli esperti in materia. Ad essere prese di mira sono soprattutto quelle persone che pensano di poter dimagrire grazie a questi articoli:

Integratori su dei mestoli
Integratori alimentari su un mestolo (WebSource)
  1. a livello scientifico, in effetti, non esistono legami di causa effetto fra questi prodotti e la diminuzione di peso;
  2. Secondo il nutrizionista Jaques Fricker, intervistato dalla rivista, gli integratori alimentari per dimagrire sono suddivisi in 4 categorie: drenanti, cattura grassi, brucia calorie e soppressori dell’appetito. “Solamente le catechine, elementi facenti parte del tè verde, aiutano a dimagrire, ma in minima parte”, ha affermato l’esperto;
  3. I drenanti sono utilizzati da lungo tempo, eppure, nessun medico navigato riesce a trovare gli effetti efficaci di tali prodotti;
  4. Per quanto riguarda i moderatori, hanno dimostrato una diminuzione dell’appetito, ma elementi tipo il Konjak possono indurre a mangiare di più nei mesi successivi dalla sua ingestione;
  5. Secondo il presidente dell’Afdn, Ghislain Grodard, la maggior parte delle persone assume questi prodotti senza consiglio medico, ma un po’ di queste sostanze hanno controindicazioni.