Creme solari, se contengono queste sostanze altro che bruciatura: il tumore alla pelle è dietro l’angolo

Siamo in piena estate e tutti noi sappiamo quanto sia nociva l’ esposizione ai raggi solari, senza una buona protezione rischiamo danni seri alla nostra pelle ma il più delle volte scegliamo prodotti senza realmente conoscerne le proprietà e rischiamo di fare peggio.

L’ estate è forse la stagione preferita da tutte le persone e nonostante il caldo, pur di avere una pelle abbronzata, un colorito nuovo che ci rende diversi, più luminosi e ci da l’ idea di “vacanza”, siamo disposti ad esposizioni solari lunghe e di conseguenza rischiose per il nostro incarnato.

Scegliere bene i solari (foto web)
Scegliere bene i solari (foto web)

L’estate è chiaramente il periodo in cui noi tutti abbiamo voglia di evadere dalle nostre case, dal chiuso, respirare all’ aria aperta facendo in completa libertà sport, passeggiate, attività ludiche esponendoci al calore del sole. Naturalmente la nostra pelle è più esposta quindi come sappiamo, dobbiamo proteggerci dai raggi UVA-UVB.

I raggi UVA possono essere di due tipi, lunghi e corti. Questi possono penetrare in profondità nell’ epidermide causando visibili segni di foto invecchiamento. Questi tipi di raggi sono presenti tutto l’ anno al contrario dei raggi UVB che raggiungono la loro potenza in estate con le alte temperature; penetrano più facilmente negli strati esterni della pelle accelerando abbronzatura e scottature solari.

Le creme solari che dobbiamo scegliere per proteggerci devono essere specifiche e soprattutto devono essere scelte con cura facendo attenzione agli elementi che le compongono. Sono tutte testate clinicamente ma dovrebbero essere testate non solo per la funzionalità che svolgono, ma anche per gli effetti collaterali a lungo termine.

Abbiamo sul mercato una vasta scelta di prodotti per la protezione della nostra pelle e questi si differenziano fra loro principalmente per gli ingredienti con cui sono composti. Diversi studi hanno provato che alcuni tipi di solari contengono sostanze molto dannose per la pelle a distanza di tempo ed invece di proteggerci dalle malattie della pelle, la più temuta il tumore, ne aumentano il rischio.

Le sostanze nocive cui dobbiamo prestare attenzione quando andiamo ad acquistare una crema solare sono principalmente quattro: l’octocrylene, l’avobenzone, l’ecamsule e l’oxybenzone. Attenzione anche ad evitare solari che contengono negli ingredienti il biossido di titanio.

Proteggersi dal sole (foto web)
Proteggersi dal sole (foto web)

In conclusione proteggersi durante le esposizioni solari è fondamentale per la cura e la prevenzione delle malattie alla pelle quindi cerchiamo di scegliere un solare in grado di proteggerci dai raggi UVA e UVB e che sia ad ampio spettro, quindi, con un indice SPF del giusto grado a seconda del fototipo di pelle.