Salmonella e sostanze cancerogene: ecco la lista degli alimenti incriminati | Tenetevi alla larga

Nelle scorse ore sono stati pubblicati ben tre richiami alimentari. Esselunga, Basko ed il Ministero della Salute hanno segnalato tre diversi prodotti, invitando la clientela a prestare attenzione.

Richiami alimentari (fonte web) 20.07.2022-direttanews.it
Richiami alimentari: ecco le ultime segnalazioni (fonte web)

Solamente nelle scorse ore sono stati segnalati ben tre diversi prodotti alimentari. I rischi, in caso di consumo, possono andare da una semplice, seppur fastidiosa, reazione allergica, al pericolo di Salmonella-listeria. Fino agli effetti collaterali dell’ossido di etilene. Vediamo quali sono gli alimenti al centro dei richiami.

La prima segnalazione è arrivata da parte di una delle catene più famose del paese, Esselunga. Il richiamo, effettuato dalla Cameo Spa, riguarda un lotto di preparato per crema al gusto di cioccolato marchiato Panenageli.

Prodotto nello stabilimento di via Ugo La Malfa 60 a Desenzano del Garda (in provincia di Brescia), si tratta del lotto numero D L376507, con data di scadenza fissata al 19/09/2023. Il richiamo, a scopo precauzionale, è dovuto al “riscontro di proteine di lupino non dichiarate in etichetta”.

Il lupino è un legume poco conosciuto nelle nostre cucine, con diverse proprietà benefiche, ma che potrebbe portare a reazioni allergiche. In tal caso, Cameo ha raccomandato i clienti di non consumare il prodotto.

Salmonella-listera ed ossido di etilene: i richiami di Basko e del Ministero della Salute

Passiamo ora alle segnalazioni più allarmanti. La seconda riguarda i supermercati Basko. È stato pubblicato il richiamo, anche in questo caso precauzionale, ad opera dell’azienda Fumagalli Industria Alimentare Spa.

L’avviso riguarda un lotto di salame ‘Pic Nic’ del marchio Primia. Il suo numero è 229137 ed il prodotto al centro del richiamo è quello reperibile nelle confezioni da 250 grammi. Il motivo è il seguente: “Possibile presenza di Salmonella-listeria”.

La Salmonella, in genere, non è causa di gravi conseguenze e può essere asintomatica in molti soggetti. L’intensità dei sintomi, però, può variare. Nei casi più gravi, può portare a batteriemie o infezioni focali in grado di colpire ossa e meningi, ad esempio.

Ciò accade, in particolare, nei pazienti più fragili – bambini, anziani o soggetti con deficit a carico del sistema immunitario. Nei casi meno gravi, il rischio è di sviluppare disturbi che potrebbero intaccare il sistema gastrointestinale.

Infine, abbiamo la segnalazione del Ministero della Salute. L’ultimo richiamo riguarda alcune tipologie di noodles istantanei marchiati Lucky Me! Pancit Canton, prodotti dall’azienda Monde Nissin con sede in Thailandia e commercializzati da Fresh Tropical Srl.

Richiami alimentari, Noodles Lucky Me (fonte web) 20.07.2022-direttanews.it
Noodles Lucky Me (fonte web)

Le confezioni indicate sono quelle da 60 grammi, con i gusti original, chilimansi, hot chili e kalamansi. Ad essere segnalate anche le beef mami da 55 grammi. Il richiamo comprende tutti i lotti con scadenza fissata al 31/12/2022 per via della “presenza di ossido di etilene oltre i limiti di legge”.

L’ossido di etilene è un composto estremamente dannoso per il nostro organismo. Utilizzato in ambito industriale per la sua capacità di uccidere batteri, virus e funghi, è stato classificato come sostanza tossica e cancerogena dall’International Agency for Research on Cancer (IARC).