Se lo buttate fate un grave errore | È buonissimo e in più vi farà risparmiare un sacco di soldi

In tantissimi sono abituati a buttarlo, commettendo un grave errore: oltre ad essere buonissimo è ricco di proprietà benefiche per la salute.

Olio tonno in scatola (fonte web) 25.07.2022-direttanews.it
Ecco perché buttare l’olio delle scatole di tonno è un errore: come risparmiare e condire piatti gustosissimi (fonte web)

Sono tantissime le persone che, dopo aver tolto il tonno dalla loro scatola, sono abituate a gettare il suo olio. Questo, però, è un grave errore. Così facendo si butta un buonissimo condimento, ricco di proprietà benefiche per la salute, che in questo modo viene solamente sprecato.

Per molti potrebbe sembrare strano. Ma la verità è che quello che troviamo nelle scatole di tonno, nella maggior parte dei casi, è olio extravergine d’oliva. Entrando in contatto con il pesce, diventa un ottimo alleato per la salute del nostro organismo: ricco di omega 3 e vitamina D.

La conferma dalla comunità scientifica

Tutto ciò trova riscontro nelle indagini effettuate dalla Stazione Sperimentale per l’Industria delle Conserve Alimentari (SSICA) con sede a Parma. Nella ricerca condotta per l’Associazione Nazionale Conservieri Ittici e delle Tonnare (ANCIT) sono state analizzate una serie di campioni di tonno in scatola da 80 grammi a temperature diverse.

I dati hanno evidenziato l’assenza di alterazioni sia del tonno che del suo olio. Anzi, è stato registrato un aumento dei grassi polinsaturi dell’olio – soprattutto vitamina D ed omega 3, prima assenti.

Come riutilizzare l’olio della scatoletta

Ed ecco alcuni consigli per riutilizzare l’olio d’oliva contenuto nelle scatole di tonno, anziché gettarlo, in modo da rendere la propria cucina più sostenibile.

Innanzitutto, l’olio può essere usato per marinare il pesce in scatola: sardine, sgombro e – ovviamente – tonno possono essere lasciati a riposare immersi in un mix realizzato con l’olio della scatoletta, l’olio d’oliva fresco, sale, pepe ed erbe aromatiche.

L’olio può essere un ottimo condimento per l’insalata di riso (ma anche di pasta, orzo o farro),  in cui il tonno è uno degli ingredienti principali. Inoltre, può essere usato come condimento per la focaccia, aggiungendo rosmarino (o timo), sale grosso e pepe macinato per insaporire il proprio piatto.

È possibile condire bruschette o crostini con l’olio, per esempio per accompagnare la portata di tonno in scatola, alle quali possono essere aggiunte anche delle verdure saltate in padella.

Infine, sia il tonno in scatola che il suo olio possono essere mischiati alla maionese, in modo da creare una gustosissima salsina. Lo stesso vale con la salsa aioli o con qualsiasi salsa allo yogurt.

Olio di tonno in scatola, bruschette (fonte web) 25.07.2022-direttanews.it
(fonte web)

Insomma, ci sono tantissimi modi per riutilizzare l’olio d’oliva contenuto nelle scatolette di tonno. Le sue qualità sono state confermate anche dalla comunità scientifica: non resta altro che provare!