Patrizia Mirigliani, messa con le spalle al muro compie un gesto estremo: “Non c’era altra soluzione”

Patrizia Mirigliani è arrivata a compiere un gesto estremo nonostante questa azione potesse causargli ancora più problemi. 

Patrizia Mirigliani (foto web)
Patrizia Mirigliani (foto web)

Aiutare un figlio è più che naturale, in modo particolare quando questo finisce sulla cattiva strada a causa di alcune cattive compagnie. È in questi casi che la presenza di una mamma può essere davvero fondamentale per un ragazzo, in modo tale che non si senta solo e sappia come poter superare un momento difficile.

Una situazione di questo tipo può essere inevitabilmente vissuta anche dai personaggi famosi, anche se non tutti hanno la capacità di parlarne apertamente. Ne sa qualcosa Patrizia Mirigliani, la figlia dell’ex patron di Miss Italia, che ha aiutato suo figlio Nicola a superare la dipendenza dalla droga. In quel momento lei si è trovata a compiere una scelta difficile, ma per lei inevitabile.

Patrizia Mirigliani e il gesto disperato per il figlio Nicola

In occasione della sua recente partecipazione al “Grande Fratello Vip”, Nicola Pisu ha parlato apertamente della sua tossicodipendenza, fase ormai superata grazie anche al supporto di mamma Patrizia Mirigliani. Il ragazzo è consapevole che senza il suo sostegno difficilmente sarebbe riuscito a mettersi alle spalle un periodo così difficile.

Tutto questo è stato possibile anche grazie a un gesto coraggioso da parte della donna, che si è trovata con le spalle al muro. In quel momento lei ha capito di non avere via d’uscita e che l’unica soluzione possibile era arrivare a denunciare il giovane.

L’unica soluzione

“Non c’era altra soluzione, ho denunciato mio figlio per salvarlo – ha raccontato a Silvia Toffanin, ospite di ‘Verissimo’ -. Quando si prende una decisione come questa lo si fa perché si è soli. Lui mi chiedeva continuamente soldi, lo faceva ancora più spesso quando aveva bisogno di acquistare sostanze. La pietà di una madre non aiuta un figlio”.

Nicola non aveva certamente apprezzato il modo di agire della mamma, ma a distanza di tempo riconosce quanto quella scelta sia stata quella più giusta. “Quando è arrivata la denuncia si è voluto vendicare raccontando tutto alla stampa – ha detto ancora Patrizia Mirigliani -. Oggi però mi ringrazia perché ha capito che io l’ho fatto perché ero disperata. In quel modo l’ho portato a pensare. Sono stata una mamma che ha fatto tutto per lui. Credo che a piccoli passi ce la faremo”.

Foto | Canale 5

La Mirigliani ha voluto inoltre fare un augurio al figlio, sperando che lui possa fare tesoro di questa brutta esperienza: “Spero che Nicola un giorno possa diventare per altri ragazzi, con lo stesso problema, un punto di riferimento” – ha concluso.