Rovinato dal gioco d’azzardo | Lo confessa il famoso cantante durante un’intervista

Il celebre cantante si è confessato in un’intervista rivelando alcuni retroscena sulla sua carriera. Compreso il debito accumulato a causa del gioco d’azzardo.

Gioco d'azzardo (fonte web) 17.08.2022-direttanews.it
Rovinato dal gioco d’azzardo: la confessione del celebre cantante (fonte web)

La confessione è arrivata da parte di uno dei più importanti esponenti della musica leggera italiana e della canzone napoletana, che ha rischiato grosso a causa della sua “passione” per il gioco d’azzardo.

Stiamo parlando di Peppino di Capri (nome d’arte di Giuseppe Faiella): cantante e pianista, due volte vincitore del Festival di Sanremo, è noto per successi come “Champagne” e “Roberta”.

Peppino di Capri e l’ascesa del twist in Italia

Nato a Capri nel 1939 da una famiglia di artisti, si è appassionato presto di musica. Negli anni cinquanta ha fondato il gruppo Capri boys insieme ad alcuni amici – nome poi cambiato in Peppino di Capri e i suoi Rockers.

Negli anni sessanta, l’artista si è guadagnato una grande popolarità, facendosi conoscere anche per le sue doti di attore. Infatti ha iniziato a dedicarsi al cinema, prendendo parte ad alcuni musicarelli insieme a Mina e altri artisti.

Nello stesso periodo, ha portato il twist in Italia con la sua interpretazione del successo “Let’s Twist Again”, schizzata in cima alle classifiche.

L’amara scoperta nel giorno delle nozze

Il cantante, oggi 83enne, si è raccontato in una recente intervista ricordando gli anni della Bussola, locale notturno della Versilia fondato nel 1955 da Sergio Bernardini e diventato uno dei più popolari negli anni sessanta.

La “prima volta” di Di Capri alla Bussola è stata nel 1960, anno in cui si è esibito nel locale insieme al suo gruppo. L’artista si è lasciato trasportare dai ricordi: dall’amicizia con Mina al pranzo di nozze con la sua prima moglie, la modella Roberta Stoppa.

Era il 1961 quando i due si sono sposati presso la chiesa delle Focette, non molto distante dal locale. “Sergio Bernardini ci offrì di fare il pranzo di nozze proprio alla Bussola” ha affermato Di Capri, per poi proseguire spiegando di non aver ricevuto nessun regalo da parte del diretto del locale.

“Pensai che, come regalo, mi avesse offerto il pranzo. E invece no”: Bernardini gli ha chiesto di restituirgli quattro milioni e mezzo di lire, aggiungendo di aver già scalato il regalo dalla somma.

Peppino di Capri (fonte web) 17.08.2022-direttanews.it
Peppino di Capri (fonte web)

Il cantante ha poi dichiarato di aver preso “l’abitudine di giocare a carte” dopo le esibizioni. Tra una partita e l’altra di “ramino pokerato” è finito con l’accumulare un debito che ha scoperto di avere solamente il giorno del suo matrimonio.