Memphis Depay, il dramma che lo condiziona persino in campo | Una situazione difficile da gestire

L’attaccante olandese Memphis Depay nasconde dentro di se un dramma che si porta tuttora ancora in campo. Il dolore è troppo grande.

Memphis Depay
Memphis Depay (Foto Web)

Memphis Depay è uno dei goleador più prolifici dell’Olanda dell’epoca moderna. Forte fisicamente, ma anche veloce e tecnico, ha costruito la sua carriera principalmente in patria dove con la maglia del PSV Eindhoven si è messo in mostra sui grandi palcoscenici europei.

Con la squadra olandese ha conquistato i suoi primi trofei, ovvero una Eredivisie una Coppa e un Supercoppa olandese. Nel 2017 ha poi fatto il salto di categoria in Premier League, venendo acquistato dal Manchester United per ben 34 milioni di euro. L’avventura di Depay con i Red Devils non è stata indimenticabile, solo 53 presenze e 7 gol in poco meno di due anni, ma in Inghilterra è riuscito comunque a mettere in bacheca una FA Cup, una Coppa di Lega inglese e una Europa League.

Nel gennaio 2017, l’attaccante olandese si è poi trasferito al Lione e in Francia ha ricominciato a segnare valanghe di gol. Fino al 2021, quando poi si è trasferito al Barcellona, Depay ha segnato con l’Olympique 76 gol in 178 presenze sfornando anche la bellezza di 56 assist.

La sua prima stagione in Spagna è stata tutto sommato sufficiente, considerando l’anno di transizione che ha attraversato il club blaugrana, ma dopo solo un anno l’olandese potrebbe già lasciare la squadra catalana. Su di lui, infatti, c’è stato il forte interesse della Juventus e il suo futuro sarebbe ancora in bilico.

Depay, però, nasconde dentro di se anche un dramma vissuto negli anni dell’infanzia. Un dolore che si porta tuttora dietro e che è ben presente anche sul campo da calcio mentre gioca. 

Depay, il dramma vissuto da bambino: il dolore è ancora forte

Nato a a Moodrecht, un luogo complicato in Olanda, Depay ha vissuto un’infanzia molto difficile e la causa sarebbe tutta da ricondurre a una sola persona: il padre che lo ha abbandonato all’età di soli 4 anni.

L’uomo ebbe altri due figli con un’altra donna, mentre i rapporti con la madre di Depay era conflittuali. Un passato difficile, che ha avuto ripercussioni anche sulla carriera del calciatore.

L’olandese ha infatti preso la decisione di non mostrare mai sulla sua maglia il cognome del padre. Per questo motivo, sulle spalle dell’attaccante compare il nome Memphis e non il cognome Depay.

Memphis Depay
Memphis Depay (Foto Web)

Nella sua autobiografia intitolata Cuor di Leone, però, il bomber Oranje ha svelato di aver provato a riallacciare i rapporti con il papà. Ho incontrato mio padre, ho parlato con lui e l’ho perdonato. Naturalmente non è si è risolto tutto subito ma parliamo di tanto in tanto, questo è positivo per entrambi”. Un perdono che non ha comunque portato Depay a fare passi indietro sulla scelta di non mostrare il suo cognome.