Drammatico lutto nel mondo del cinema | Nessuno si aspettava un gesto così clamoroso

Il cinema piange la morte di uno dei suoi migliori artisti. Il suo gesto inaspettato ha sconvolto il pubblico.Lutto nel mondo del cinema (fonte web)

Lutto nel mondo del cinema (fonte web)Il cinema internazionale è pieno di grandi registi, capaci di emozionare  il pubblico con i loro film. Negli anni, difatti, il cinema si è confermata una delle arti più amate dalle persone, soprattutto per la sua capacità di coinvolgimento. Fotografia, scenografia, musica: nella settima arte, oltre alla recitazione, si mescolano tante altre forme di arti.

Dall’horror al sentimentale, dallo storico al fantasy per finire con la commedia, il cinema piace davvero a tutti, senza distinzioni di età, sesso o estrazione sociale.

Purtoppo il mondo della settima arte piange una delle sue pietre miliare. Il regista Jean Luc Godard ci ha lasciati orfani della sua genialità. Tuttavia occorre raccontare  che Godard non è morto in modo naturale, ma ha fatto una scelta davvero clamorosa, ma da ammirare e rispettare.

Jean Luc Godard: biografia

Jean Luc Godard nasce  il 3 dicembre 1930 in una famiglia di ottima estrazione sociale. Godard compie i suoi studi presso un collegio svizzero per poi iscriversi al liceo nella sua città natale. In seguito frenquenterà la Sorbona, laureandosi nel 1949 in etnologia.

Dopo gli studi decide di dedicarsi alla critica cinematografica. Agli inizi degli anni 50 abbandona tale attività, e realizza il suo primo cortometraggio: Operation beton.

La svolta arriva nel 1959, anno in cui si cimenta nella realizzazione di un lungometraggio. Si tratta di Fino all’ultimo respiro, considerata dalla critica l’opera di apertura della Nouvelle Vaugue. Si tratta di uno dei film più importanti di quel periodo, sia per l’originalità della sceneggiatura sia per la tecnica utilizzata.

Godard ha realizzato pellicole di fama internazionale, tra cui Il disprezzo, con la bellissima Brigitte Bardot. I suoi film potevano sembrare spesso ostici e difficili da capire per lo spettatore. Tuttavia questo non ha impedito che la sua fame aumentasse sempre più negli anni.

Jean Luc Godard: la scelta sorprendente del regista

L’affermato regista, giunto all’età di 91 anni, in pieno possesso delle sue facoltà mentali, ha fatto una scelta davvero insolita, che difficilmente potrebbe essere compresa dalle persone. Jean Luc Godard ha deciso di interrompere la sua vita, pur essere ancora in ottima salute.

Jean Luc Godard (foto dal web)

L’uomo non era affetto da alcuna patologia, a quanto pare era semplicemente stanco di vivere. Il regista, pertanto, ha fatto appello al diritto inalienabile del fine vita, facendo ricorso al suicidio assistito.  Una decisione  rispettabilissima che è stata soddisfatta in una clinica svizzera.