Postepay: a cosa serve, come attivarla, perché conviene

Comoda e pratica, la Postepay è la carta prepagata di Poste Italiane. Da molti anni è utilizzata da tante persone per effettuare pagamenti su canali digitali e fisici. 

Sono numerosi gli italiani che da anni utilizzano una Postepay per effettuare pagamenti di vario genere, su canali online e fisici. La Postepay è uno strumento di pagamento che può essere usato come una carta di credito, e che però non è una carta di credito.

Postepay-(Fonte Web)

Postepay: che cos’è

La Postepay, come sopraccitato, è molto diversa da una carta di credito, in quanto, mentre queste ultime attingono dal conto corrente, le prepagate di Poste Italiane vengono invece ricaricate. Ergo, la Postepay deve essere ricaricata per poter essere usata. In genere, usano questo genere di carta, coloro che non sono in possesso di un conto corrente (per esempio i più giovani), o anche come seconda carta per diverse famiglie.

Ottenere una Postepay è alquanto semplice, i costi sono molto interessanti e ciò spiega la ragione per cui nel nostro Paese sua in molti ad averne una. Esistono vari tipi di Postepay, e nella versione standard, le commissioni e i costi sono minimi, il che lo rende uno strumento molto facile da abbordare per chiunque.

Cosa si può fare con una Postepay? Innanzitutto eseguire operazioni di prelievo di denaro (ovviamente se avete provveduto a ricaricarla precedentemente), consente di eseguire tutta una serie di pagamenti online, sfruttando i dati della carta le il CVV, ossia le tre cifre che sono sul retro della carta, proprio come succede con carte di debito e credito.

Con la Postepay si possono fare acquisti su siti che hanno come circuito VISA, e anche eseguire prelievi agli sportelli ATM. Si può pagare in modalità contactless nei negozi e per spese inferiori a 25 euro contactless e senza codici pin o firme.

C’è dunque solo un limite, quello che ovviamente, dato che si tratta di una carta prepagata, si può prelevare il denaro che avete ricaricato o che avete ricevuto da qualcun altro sulla carta.

Per ricaricare una Postepay è possibile farlo online, oppure da un ATM, oppure sul sito Poste Italiane, dall’app Postepay, alle Poste (luogo fisico), oppure in tabaccheria.

Postepay: come attivarne una

Una volta presa la decisione di acquistare una Postepay è possibile attivarla online, ergo comodamente dal divano di casa, oppure recarsi fisicamente alle Poste. Se si vuole attivare la prepagata alle Poste, bisogna portare i propri documenti per il rilascio della carta. Un’altra cosa importante che dovrai fare è firmare il contratto di rilascio, e pagare il costo per attivare la Postepay. Riceverai due buste, una in cui c’è la Postepay, l’altra in cui c’è il pin della prepagata.

Postepay-(Fonte Web)

Altresì, è possibile attivare la carta online e fartela spedire direttamente a casa e pure regalarla a qualcuno, con un servizio a domicilio. In questo caso è possibile attivare MyPostePay, che è uguale alla Postepay standard ma a differenza di questa può essere personalizzata con foto a scelta e quindi è molto carina da regalare anche a qualcuno.