Automotive%3A+noleggio+a+lungo+termine+vs+acquisto+finanziato
direttanewsit
/2024/02/23/automotive-noleggio-a-lungo-termine-vs-acquisto-finanziato/amp/
Consumi e Risparmi

Automotive: noleggio a lungo termine vs acquisto finanziato

I recenti aumenti dei prezzi delle auto nuove, oltre ai rincari delle spese di mantenimento relative a manutenzione, tagliandi e assicurazione, spingono sempre più persone a valutare il noleggio a lungo termine dell’auto.

Si tratta di una formula molto utilizzata da società e professionisti con partita IVA, ma negli ultimi anni questo servizio si è diffuso anche tra i privati grazie ai numerosi vantaggi che offre.

Dalla comodità di una soluzione tutto incluso fino alla possibilità di guidare una vettura sempre nuova e tecnologicamente aggiornata, i vantaggi di cui è possibile usufruire sono numerosi.

Inoltre, uno studio di Facile.it, vero e proprio punto di riferimento in Italia per quanto riguarda il confronto delle offerte di noleggio a lungo termine, ha messo in evidenza come questa formula permetta di risparmiare in modo piuttosto significativo rispetto all’acquisto finanziato.

Facile.it: noleggiando a lungo termine la Volkswagen Polo si risparmiano oltre 6mila euro in 3 anni


Lo studio di Facile.it si concentra sulla Volkswagen Polo, una piccola berlina a benzina o metano caratterizzata da una buona abitabilità interna, un ampio bagagliaio e 5 stelle EuroNCAP per la sicurezza. 

Come riportato dall’analisi del portale di comparazione, optando per l’acquisto con finanziamento bisogna versare un anticipo di 4.700 euro e pagare 295 euro al mese per 36 rate (il canone a finanziamento è stato adattato per renderlo compatibile con lo stesso numero di Km del contratto di noleggio, ovvero 100mila Km). 

Bisogna poi considerare i costi di mantenimento dell’auto, stimati in 1.771 euro per la polizza RCA, 3.150 euro per l’assicurazione danni al veicolo, 80 euro per la revisione, 600 euro per il tagliando e 1.500 per la manutenzione straordinaria.

Si ottiene dunque una spesa in 3 anni di 22.421 euro, a cui bisogna aggiungere il valore della maxi rata finale pari a 14.865 euro e sottrarre un potenziale prezzo di rivendita della vettura di 17.820 euro secondo le quotazioni attuali. 

Con il noleggio a lungo termine dello stesso modello di Volkswagen Polo, invece, la formula presa in esame dallo studio prevede un anticipo di 4mila euro e un canone di 259 euro per 36 mesi.

In questo importo sono compresi tutti i costi principali, come la revisione, i tagliandi, la manutenzione straordinaria e le coperture assicurative (polizza RCA, assicurazione PAI e danni al veicolo), a eccezione del bollo auto che va pagato dal noleggiante.

In base all’analisi di Facile.it, con il noleggio a lungo termine dell’utilitaria tedesca si spendono 13.324 euro in 3 anni, quindi una cifra decisamente inferiore rispetto agli oltre 22mila euro dell’acquisto finanziato. 

Anche tenendo conto della possibilità di rivendere l’auto in caso di acquisto, è possibile risparmiare in questo caso, 6.142 euro in 36 mesi – scegliendo di noleggiare a lungo termine la Volkswagen Polo.

Noleggio auto a lungo termine: una formula senza pensieri con quasi tutto incluso


Se il noleggio a lungo termine dell’auto si dimostra spesso più conveniente rispetto all’acquisto tramite finanziamento, questa formula offre molti altri vantaggi alla base della sua crescente popolarità in Italia. 

Innanzitutto, questo servizio permette di pagare un canone tutto incluso, aiutando a gestire meglio le spese per la mobilità.

Nell’importo mensile, infatti, sono compresi i costi per l’assicurazione, i tagliandi e la manutenzione, quindi rimangono da pagare solo i rifornimenti o le ricariche e la tassa automobilistica.

Con il noleggio dell’auto a lungo termine è possibile cambiare l’auto spesso senza preoccupazioni, sostituendo la vettura ogni 3-5 anni per avere un veicolo sempre sicuro, efficiente e confortevole (dotazione ADAS aggiornata, infotainment di ultima generazione, adeguamento alle più recenti normative antinquinamento). 

Inoltre, si possono scegliere il modello, l’allestimento e gli optional della vettura, ordinando un veicolo perfettamente in linea con le proprie esigenze e cambiandolo quando necessario con un’automobile più adatta.

Questa soluzione consente anche di selezionare i servizi da includere nel canone, per esempio chiedendo degli extra come delle coperture assicurative aggiuntive o il cambio stagionale delle gomme, oppure decidere in autonomia se pagare l’anticipo per avere un canone mensile più basso.

In più, per un ulteriore risparmio è possibile preferire il noleggio a lungo termine di un’auto usata, optando per una vettura già utilizzata da un altro noleggiante per ridurre il prezzo mensile da corrispondere alla società.

Il noleggio dell’auto richiede anche pochi documenti, infatti basta avere la carta di identità o il passaporto, la tessera sanitaria, una busta paga e un contratto di lavoro a tempo indeterminato, oppure per i pensionati il cedolino della pensione e il modello 730 o il CU emesso dall’INPS. 

Anche la procedura di noleggio è piuttosto semplice e veloce, con la possibilità di fare tutto online, dalla prenotazione del veicolo alla gestione del contratto tramite area privata sul sito della compagnia o app mobile.

Chi paga multe e pedaggi con una macchina noleggiata a lungo termine?


Con il noleggio a lungo termine dell’auto è possibile guidare senza pensieri, in quanto la vettura rimane di proprietà della società di noleggio ed è l’azienda ad occuparsi di tutto.

Tuttavia, esistono alcune responsabilità che ricadono sul cliente a cui bisogna fare attenzione. Una di queste sono le multe prese durante la guida, come nel caso di un’infrazione del Codice della Strada per eccesso di velocità o di un accesso a una ZTL senza permesso. 

In questi casi, è il noleggiante a pagare la contravvenzione, mentre la società si limita a comunicare all’autorità competente il nominativo del cliente.

Anche i punti patente sono sottratti al cliente, quindi se si commette una violazione che comporta anche questa sanzione aggiuntiva si riceve la decurtazione dei punti sulla licenza di guida. 

Per quanto riguarda i pedaggi autostradali, oppure i parcheggi a pagamento, è sempre il cliente a farsi carico di queste spese.

Ad ogni modo, oggi alcune compagnie offrono la possibilità di includere il Telepass nel canone come servizio aggiuntivo, altrimenti basta registrare la nuova targa e installare il proprio dispositivo Telepass nell’auto a noleggio. 

Recent Posts

  • News

Campi estivi per adolescenti: le proposte in Italia ed Europa

I giovani di oggi sono abituati ad avere un’agenda fitta di impegni e allo stesso…

4 giorni ago
  • Consumi e Risparmi

Noleggio auto senza anticipo: quando conviene e perché

Mentre l'acquisto di un'auto comporta spese iniziali significative, il noleggio auto senza anticipo si propone…

4 settimane ago
  • Consumi e Risparmi

Welfare aziendale e voucher welfare: un binomio imprescindibile per le aziende

Il welfare è in assoluto uno degli aspetti più importanti per il successo di un'azienda,…

2 mesi ago
  • Consumi e Risparmi

La rivoluzione dei pagamenti: pagare a rate online

Oggi esiste la possibilità di pagare i propri acquisti online tramite addebiti rateali senza interessi…

4 mesi ago
  • Curiosità

Lampade da terra: quando sceglierle e come individuare quelle giuste

Funzionali e versatili, le lampade da terra sono in grado di rispondere a tutte le…

4 mesi ago
  • Economia - Finanza, Borsa

Private Banking & Wealth Management: di cosa si tratta e a chi è rivolto

Chi detiene patrimoni elevati o necessita di prodotti finanziari che gli consentano di raggiungere i…

4 mesi ago