Allerta alimentare, riso richiamato da noto discount: non consumatelo, ecco cosa contiene

Il Ministero della Salute ha ritirato dei lotti di riso in quanto contenevano una quantità di pesticidi che oltrepassava i limiti imposti dalla legge

Il Ministero della Salute cerca di assicurare il più possibile che i prodotti acquistati dai consumatori siano sicuri. E un modo per garantire che siano rispettati tutti i principi di sicurezza, che i prodotti non contengano sostanze nocive per la salute oppure corpi estranei ecc., è certamente quello di richiamare i prodotti sospetti.

Riso-fonte web
Riso-fonte web

Rischi per la salute

Di recente sono stati richiamati parecchi prodotti che contenevano batteri pericolosi per la salute, in particolare prodotti che contenevano listeria, il batterio che può anche provocare meningite. Dunque è fondamentale che chi consuma determinati prodotti faccia attenzione e soprattutto si informi di quali prodotti sono stati sottoposti a richiamo e quindi siano potenzialmente rischiosi. È importante per tutelare la propria salute e quella dei propri familiari. Vediamo dunque qual è l’ultimo richiamo del Ministero della Salute, cosa riguarda di preciso.

Allerta riso

Il Ministero della Salute, dunque, ha disposto un’allerta alimentare pubblicata sul suo sito il 30 dicembre 2022. Nello specifico, si tratta di un prodotto venduto in un famoso discount. È il Riso Vialone Nano, il cui marchio è PRIX. Il nome o ragione sociale è Prix Quality S.p.A., mentre quello del produttore è: Curti S.r.l. con socio unico. La sede dello stabilimento di produzione è Via Stazione, 113, Valle Lomellina (PV).

Di seguito, i numeri di lotto di questo riso che sono stati sottoposti a richiamo:

L 14/11/2024

Si tratta di un riso il cui formato è da 1 kg, e la cui data di scadenza è del 14 novembre 2024. Il Ministero della Salute consiglia a chi avesse comprato i numeri di lotto di riso che sono stati ritirati da Prix, di non consumare il prodotto ma di riportarlo al più presto nei negozi in cui si è effettuato l’acquisto. Non ci sarà nessuna necessità di esibire lo scontrino.

Sul sito del ministero della Salute, è possibile informarsi sulla ragione per cui tale riso è stato richiamato:«possibile presenza di Triciclazolo (pesticida) oltre i limiti di legge. L’avviso si riferisce esclusivamente alle confezioni di riso vialone nano con il termine minimo di conservazione 14/11/2024».

riso richiamato-fonte web
riso richiamato-fonte web

Ma che cos’è il Triciclazolo? Si tratta di un pesticida usato per tutelare colture e piante alimentari da diversi funghi. Purtroppo, però, ultimi studi hanno rilevato preoccupazioni in merito a pericoli per la salute da parte di questa sostanza chimica quando si trova negli alimenti. In breve, può essere tossico per gli esseri umani se assunto in dosi alquanto elevate, provocando danni al sistema immunitario, nervo, endocrino e lo hanno anche ricondotto ad alcuni tipi di tumore.