Qual è l’utilità di quei bottoni sui jeans? | La risposta che non ti aspetti

Di certo vi sarete chiesti a che cosa servano i bottoni che si trovano sui jeans, che spesso sono piazzati alle estremità delle tasche. Vediamo insieme perché

Quante volte vi è successo di domandarvi a che scopo ci siano dei bottoni sui jeans, che di frequente vengono posizionati alle estremità delle tasche. A dare una risposta a questa domanda è stata la Levi Strauss & Co., che ha rivelato a che cosa servono i suddetti bottoni, che in realtà si chiamano rivetti.

bottoni jeans-fonte web
bottoni jeans-fonte web

Che cosa sono i rivetti

I rivetti che in originale si chiamano rivets, sono parte di alcuni accessori che in apparenza potrebbero essere ritenuti superflui, ma che quando sono stati creati gli ormai noti jeans, avevano una loro precisa utilità. Per riuscire a comprendere da che cosa sono nati questi bottoni, bisogna fare un salto nel tempo, ovvero all’epoca in cui Levi Strauss e Jacob W. Davis ebbero per la prima volta un brevetto per la loro azienda.

Chi era Jacob Davis

Jacob Davis era un sarto, socio di Strauss, a cui fu affidato il compito di creare il progetto di un nuovo modello di pantaloni che avesse caratteristiche più robuste e che non si strappasse in modo semplice in certe zone. E a quel punto, Davis ebbe un’illuminazione, ossia l’idea dei rivetti.

A che cosa servono i rivetti

Secondo l’idea di Davis, porre dei bottoni di metallo in punti sensibili del jeans che si sarebbero potuti strappare facilmente, avrebbero avuto un effetto rinforzante. Ergo, in questo modo, si sarebbe evitato che i pantaloni si strappassero, per esempio, dopo aver compiuti dei movimenti forti.

Quando ha portato a termine il progetto, il design che aveva creato si era rivelato un autentico successo. I jeans con il rinforzo erano stati venduti in grandissime quantità. A quel punto, riuscendo a percepirne la potenzialità, Davis prese la decisione di brevettare il proprio progetto con il socio Levi Strauss, che si era occupato di fornirgli il tessuto per realizzare il pantalone.

jeans levi's-fonte web
jeans levi’s-fonte web

Ed ecco che il 20 maggio 1873, con il numero di brevetto 139.121, furono brevettati i famosi jeans Levi’s oggi stravenduti in tutto il mondo, su cui erano apposti quelli che ormai sono famosi come rivetti. Se ancora non vi convince quanto questi bottoni siano potenti e riescano nel loro ruolo di rafforzare il jeans, sappiate che ci sono un paio di jeans Levi’s venduti a 100 mila euro, realizzati addirittura 165 anni fa. Ma questa è un’altra storia.