MAFIA / Giovanni Bontade, la figlia del boss è stata assunta senza concorso

Giovanni Bontade e consorte, assassinati nel 1988

MAFIA – La figlia del boss Giovanni Bontade assassinato nell’88 insieme alla moglie e’ stata assunta da una societa’ regionale senza concorso. Lo afferma il deputato Pd Davide Faraone, ‘favorevole al reinserimento dei figli dei mafiosi, non a privilegi’. Faraone tira in ballo la societa’ di servizio per la Regione Siciliana, da cui dipendono la Bontade e il marito definendola ‘protesi clientelare dell’Udc, oggi Pid’. Replica Saverio Romano, coordinatore del Pid: Faraone e’ un mascalzone.

Ansa