Crac Parmalat: il Tribunale di Parma condanna Calisto Tanzi a 18 anni di reclusione

CONDANNA  A 18 ANNI PER CALISTO TANZI – Calisto Tanzi è stato condannato a 18 anni di reclusione per il crac della Parmalat da 14 miliardi di euro. L’accusa aveva chiesto 20 anni.

La condanna è stata decisa dal Tribunale di Parma, presieduto dal giudice Eleonora Fiengo, dopo circa sei ore di camera di consiglio. Fausto Tonna è stato invece condannato a 14 anni, mentre 10 anni e mezzo sono stati stabiliti per il fratello di Calisto, Giovanni Tanzi.

«Non mi aspettavo una sentenza così severa». ha detto Calisto Tanzi ha detto al suo legale Giampiero Biancolella.

Tra le altre condanne stabilite oggi dal Tribunale di Parma, 6 anni sono stati comminati a Luciano Siligardi, ex membro del consiglio di amministrazione di Parmalat, mentre a Domenico Barili 8 anni. Giovanni Bonici, già presidente di Parmalat Venezuela, è stato condannato a 5 anni, mentre 5 anni e 4 mesi sono stati stabiliti per Paolo Sciumè. E ancora 4 anni per Giuliano Panizzi, 1 anno e 6 mesi per Sergio Erede, 5 anni e 4 mesi per Mario Mutti, 5 anni e 4 mesi per Rosario Lucio Calogero e 4 anni per Davide Fratta. Quattro anni per Enrico Barachini. A tutti viene contestata la bancarotta fraudolenta del colosso del latte di Collecchio, che nel 2003 aveva accumulato un buco da 14 miliardi. I legali di Calisto Tanzi hanno assicurato che “andremo sicuramente in appello“.

Fonte: Adnkronos