E’ scontro tra Usa e Cina per la visita del Dalai Lama a Barack Obama

Il Dalai Lama

TENSIONE TRA USA E CINA PER INCONTRO OBAMA DALAI LAMA – C’è tensione tra gli Usa e la Cina in seguito alla visita privata del Dalai Lama al presidente americano Barack Obama. “Quest’ incontro – si legge in un comunicato diffuso dalla Casa Bianca – sottolinea il deciso sostegno del presidente al mantenimento dell’originale identità religiosa, culturale e linguistica e alla protezione dei diritti umani nel Tibet”. “Obama è il presidente della più grande democrazia al mondo – ha dichiarato da parte sua il Dalai Lama – e ha manifestato preoccupazione per la tutela dei valori umani più elementari dei diritti dell’uomo e della libertà religiosa in Tibet”.

Nonostante il presidente abbia più volte sottolineato il carattere strettamente privato della visita, si sia detto favorevole a “dialoghi diretti” tra Cina e Tibet per risolvere le “incomprensioni di vecchia data” e abbia sottolineato “l’importanza di una forte partnership con Pechino”, l’ira del governo cinese non si è fatta attendere. Già prima dell’incontro Hong Lei, portavoce del ministero degli Esteri, aveva invitato Obama ad annullare l’incontro ed ora il disappunto di Pechino è più vivo che mai.

Oggi il viceministro degli Esteri Hong Lei ha incontrato Robert S. Wang, incaricato di affari degli Usa, e ha espresso la disapprovazione della Cina per quanto accaduto, spiegando che la scelta di Obama avrà ripercussioni sui rapporti tra i due Paesi. Inoltre in un comunicato del ministero gli Stati Uniti sono stati accusati di aver “pesantemente interferito negli affari interni della Cina”.

Redazione online