Attacco terroristico a Oslo alle 15.20 di oggi: finora due morti e alcuni feriti

Strada di Oslo dopo l'attentato

ATTACCO TERRORISTICO OSLO – Sarebbero almeno due le persone rimaste uccise dall’esplosione che alle 15,20 ha devastato il centro di Oslo. A sostenerlo è il canale televisivo norvegese TV2. Molti i feriti.

La polizia non ha ancora diramato un bollettino, ma ha confermato che ci sono dei morti.
Molti passanti sono stati feriti dalla pioggia di detriti e schegge di vetro caduti in strada dopo l’esplosione. I giornalisti raccontano di centinaia di persone sotto shock. La polizia chiede ai cittadini di stare lontani dal centro della città, di evitare raduni e di rimanere in casa.
Quanto ai membri del governo, il quotidiano Aftenposten riferisce di aver parlato con diverse fonti che hanno confermato che starebbero tutti bene. Confermato che il premier Stoltenberg al momento dell’esplosione non era nella sede del governo.

La bomba è esplosa in Grubbegata, nel cuore della capitale norvegese: nel raggio di cinquecento metri c’è il Parlamento, la Galleria Nazionale, la Stazione Centrale, il Teatro Nazionale. La stazione centrale di Oslo è stata evacuata. Controlli sono in corso negli aeroporti. Gran parte del centro della capitale è stato evacuato. Sembrerebbe infondata la voce diffusasi dopo l’esplosione secondo la quale in città c’erano altri ordigni.
\
Pare ormai certo che si sia trattato di una autobomba. Gli esperti sono ancora cauti nell’affermare che si tratti di un attacco terroristico, ma l’ipotesi più accreditata resta questa.
Indiscrezioni pubblicate dal quotidiano Dagbladet sostengono che secondo la polizia il bersaglio dell’attacco era il Ministero del petrolio e dell’energia.

Antonio Scafati