Crisi economica, Elsa Fornero: “Bisogna ritrovare la fiducia… Nulla di eclatante il piano sui giovani”

Elsa Fornero (Getty Images)

 

 

CRISI ECONOMICA – Alla vigilia del primo Consiglio dei ministri post vacanze il ministro del Welfare Elsa Fornero, in un’intervista a Radio Anch’io, segue la scia ottimistica di Monti e Passera e invita a intravedere un lumicino in fondo al tunnel della crisi economica che sta attanagliando gli italiani ormai da troppo tempo. “Credo sia giunto il momento di ritrovare la fiducia, non un facile ottimismo superficiale ma la capacità di progettare il futuro, il controllo dei problemi e la capacità di risolverli – ha affermato la Fornero -… Il problema è che il nostro paese per troppo tempo non ha fatto i conti con il dislivello fra domanda complessiva e risorse. Abbiamo scaricato l’eccesso di domanda sulle generazioni più deboli, lo abbiamo fatto in passato con l’inflazione più alta, più di recente con la moneta unica, e dopo ricorrendo al debito”.

E proprio la formazione di questo oneroso debito è stata “la conseguenza più macroscopica di assenza di lungimiranza” poichè “tutti sanno che un debito che cresce prima o poi diventa insostenibile. Noi siamo arrivati al momento della insostenibilità del debito , e abbiamo dovuto ricorrere a misure piuttosto severe”.

Nel Cdm di domani il governo varerà alcuni provvedimenti in favore dei giovani, per cui il mondo del lavoro è sempre più un miraggio: “Non ci si deve aspettare qualcosa di eclatante”, ha avvisato il ministro Fornero, ma “un’azione microeconomica, molto minuta e monitorata” con “programmi mirati, magari differenziati territorialmente”.

 

 

Redazione

 

Con Direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan