Londra: efferato omicidio a Woolwich. Scattate misure anti-terrorismo

La scena dell'omicidio di Woolwich (getty images)

Un omicidio dalle dinamiche controverse è avvenuto nel corso del pomeriggio a Woolwich, un sobborgo londinese dove il corpo di un uomo è stato ritrovato riverso a terra e decapitato e due persone sono rimaste ferite nel corso di una sparatoria. Secondo le frammentarie informazioni diffuse dalla polizia, le autorità sono intervenuto sul luogo, precisamente in John Wilson Street, dopo aver ricevuto una segnalazione. Una volta arrivati sul posto si sono trovati di fronte al cadavere di un uomo e alle efferatezze che due persone stavano compiendo su di esso. Con l’intervento della polizia si è avuta una sparatoria che ha ferito i due presunti colpevoli dell’omicidio.

Secondo quanto riportato successivamente al fatto da Nick Raynsford, deputato eletto nella circoscrizione di Woolwich e Greenwich, l’uomo che ha perso la vita sarebbe un soldato che era in servizio nella zona.

Secondo le ricostruzioni e le informazioni attualmente in circolazione, i due autori dell’omicidio – particolarmente efferato secondo quanto raccontato alla stampa locale da molti testimoni che hanno visto i due infierire in modo macabro sul corpo del morto – sarebbero due cittadini di presunte origini arabe.

Le autorità britanniche hanno diffuso un allarme terroristico in relazione a quanto accaduto a Woolwich. Lo stesso ministro David Cameron, considerata la gravità della situazione, ha annullato il suo viaggio a Parigi e, da Bruxelles, sta tornando in queste ore a Londra.

 

Redazione online