L’ideatrice di Harry Potter, J.K. Rowling, smascherata come autrice di un giallo pubblicato sotto pseudonimo

J. K. Rowling (Toby Canham/Getty Images)

Già autrice tra le più ricche del mondo, J.K. Rowling – storica ideatrice di Harry Potter – non smette di collezionare successi. Proprio in queste ore è stato svelata la corrispondenza dell’identità di Rowling con quella dell’autore di un’opera poliziesca ben considerata dalla critica dopo la pubblicazione avvenuta nell’aprile di quest’anno. Il romanzo si intitola The Cuckoo’s Calling ed era stato firmato dallo pseudonimo nascosto di Robert Galbraith.

Ambientato in Inghilterra e avente come protagonista un reduce dalla guerra in Afghanistan che diventa investigatore per risolvere un crimine compiuto all’interno del mondo della moda, The Cuckoo’s Calling non è stato ancora tradotto in italiano, ma ha goduto di una discreta reputazione tra i critici anglofoni.

Rowling, intervistata dopo essere stata scoperta, ha detto: “Avevo sperato di potermi tenere questo segreto un po’ più a lungo, perché quella di essere Robert Galbraith è stata un’esperienza liberatoria. E’ stato stupendo poter pubblicare senza alcuna pressione o aspettativa, ed è stato un puro piacere il riscontro ricevuto pur sotto un altro nome”.

A smascherare il gioco autoriale di J.K. Rowling è stata la testata The Sunday Times, la quale ha considerato inusuale che un’opera prima fosse scritta con esaustività e completezza.

 

Redazione online