Prima perde il figlio e poi gli diagnosticano un melanoma: la triste storia di Umberto

Umberto Caselli (profilo facebook)
Umberto Caselli (profilo facebook)

Una storia drammatica che fa riflettere. A marzo ha perso il bimbo, dopo due mesi gli hanno diagnosticano un cancro. Umberto Caselli, di Mogliano, è morto venerdì scorso, in ospedale, a soli 27 anni.

Un decesso che lascia sotto choc le due città, Mogliano e Venezia, dove il giovane gestiva due noti alberghi. “Aveva una gran voglia di vivere – racconta con una grande forza la fidanzata di sempre, Maura Bigattin di Cinto Caomaggiore – volevamo fare una famiglia, purtroppo tutto è andato storto”. Umberto Caselli, residente con la famiglia in via Roma a Mogliano, gestiva con la mamma e la sorella gli hotel “Principe” e “Amadeus” di Venezia. A Mogliano la famiglia è proprietaria anche dell’hotel “La Meridiana”. Umberto già tre anni fa aveva sconfitto il male. I fidanzati pensavano in grande con casa e famiglia, tanto che Maura era rimasta incinta e il futuro papà stava benissimo. “Purtroppo a marzo, quando ero al quinto mese di gravidanza ho perso un bimbo – ricorda la giovane cintese – dopo due mesi ad Umberto è stato diagnosticato nuovamente un melanoma”.

MD