Motor Show di Bologna 2010: un week end da tutto esaurito

MOTOR SHOW DI BOLOGNA 2010 – Se biglietti, stand e posti auto sono lontani dagli anni pre-crisi («quando tutti avevano più soldi» ammette la Michetti) il peggio sembra passato. E con esso il fantasma dell´edizione low cost del 2009 visto che le prenotazioni negli alberghi sono salite del 30-40%. «Eravamo preoccupati – ammette il presidente di Federalberghi Celso De Scrilli – invece le prenotazioni vanno molto meglio». Su 10 mila camere a Bologna, ipotizza De Scrilli, questo week end «si è registrato quasi il tutto esaurito». Certo, ammette, non siamo tornati «ai livelli di tre anni fa» ma un aiutino nei prossimi giorni potrebbe arrivare «da qualche personaggio famoso». Il desiderio di molti è avere tra i padiglioni Valentino Rossi, ma l´ipotesi è tramontata a causa dei dolori alla spalla del pilota.

Aldilà delle star, il fine settimana sembra quindi tornato un cavallo di battaglia del Motor Show. Un traguardo (non scontato) è, ad esempio, aver riempito nel week end il parcheggio di via Michelino. «Oltre sei mila auto al giorno» è il conto di Giovanni Giuliani di BF Servizi che un attimo dopo precisa «oggi (ieri ndr) l´andamento è molto più scarso». Le camere si riempiono «a spizzichi e bocconi» raccontano in bed&breakfast in Santo Stefano, mentre il bilancio dell´Hotel University in via Mentana è netto: «Il sabato l´albergo è sold out, il resto della settima no». Unica eccezione, dicono in molti, è domani «perché la festa dell´Immacolata dell´8 dicembre dà una mano». In settimana «prenotate solo 15 camere su 47 – dicono alla pensione Marconi – però sabato e domenica eravamo quasi pieni».

Repubblica