Julian Assange interrompe l’intervista con la Abc e dà al giornalista del “gossipparo” (video)

ASSANGE NON GRADISCE DOMANDE SULL’INCHIESTA PER STUPRO – Julian Assange non ama particolarmente domande sgradite, in particolare sull’inchiesta per stupro aperta nei suoi confronti in Svezia: l’australiano ha interrotto una intervista con Abc News dopo una domanda sulle accuse, definendo il giornalista un ‘gossipparo’. Il video è stato pubblicato dalla stessa Abc.

Nell’intervista, registrata il 17 dicembre, Jim Sciutto, il corrispondente dell’emittente da Londra, pone ad Assange una domanda sull’inchiesta: «Pensi che ci siano state indebite influenze sulle donne che ti accusano? Oppure sui pm? Ero in corte durante l’esame per l’estradizione, e si è detto che avresti aperto a forza le gambe di una delle due, tenendola in modo che le impediva di muoversi». Assange scuote la testa, «dai su, no. Mi dispiace», e se ne va interrompendo l’intervista. A quel punto Sciutto, che ha criticato la decisione di Time di non eleggerlo uomo dell’anno («Facebook è davvero una storia più importante di Wikileaks?») e twittato le fasi salienti delle udienze londinesi, lo rincorre per sottolineare che «non voleva essere un insulto», ma Assange lo gela: «Sei un ‘tabloid schmuck’ (gossipparo)».

Sciutto ha scritto oggi su Twitter che nella domanda ha «solo citato alcune affermazioni dei testimoni». Il fondatore di Wikileaks non è nuovo a questo tipo di comportamenti: a Londra, a ottobre, interruppe un’intervista con la Cnn sulla release dei file sull’Iraq quando Atika Shubert pose una domanda sgradita, anche in quel caso sull’inchiesta svedese.

Fonte: Ansa

Il video con l’intervista della Abc (in inglese):