Casini attacca Governo e opposizione: la situazione è imbarazzante. Sì al voto anticipato

Leader Udc Casini

CASINI VOTO ANTICIPATO – Casini opta per il voto anticipato.
Il leader di Udc, Pier Ferdinando Casini, afferma che la strada più giusta da seguire in questo momento è quella del voto e ha inoltre definito “imbarazzante” l’attuale situazione in cui si trova il Governo. Il leader ha rilascito un’intervista al Corriere della Sera nella quale ha dichiarato: “Chiedere agli italiani il loro parere su quello che è successo negli ultimi mesi serve a tutti. L’opposizione deve mettersi alla prova: non può dire solo no, ma avere il coraggio di presentare una proposta credibile agli italiani“, ha continuato.

Casini ha sottolineato come tuttavia quello di formulare una proposta in comune sia un discorso a parte: “Io non ho mai creduto e non credo alle sante alleanze: penso invece che è dall’area moderata che deve emergere l’alternativa a Berlusconi. Oggi i poli sono tre e da questo si deve ripartire. Poi – ha continuato Casini – mi auguro che scendano in campo personalità come Montezemolo e Marcegaglia, che non possono essere visti come un impiccio o un fastidio ma come un’opportunità”, ha concluso.

Intanto Fabrizio Cicchitto, presidente dei deputati del Pdl, è tornato a parlare di giustizia difendendo ancora il Presidente del Consiglio Berlusconi che a detta dei suoi fedelissimi è sempre sotto controllo dai magistrati: “Se non fosse tragica la situazione sarebbe paradossale. Berlusconi viene attaccato e addiritura denunciato proprio per ciò che egli denuncia, ma n essuno va a verificare se in questa sua denuncia c’è qualcosa di vero. E la verità è che egli dal 1994 è sottoposto ad un attacco giudiziario di massa”.

Redazione online