REFERENDUM LEGGE ELETTORALE – Oggi la Corte Costituzionale decide in merito all’ammissibilità del referendum abrogativo dell’attuale legge elettorale (soprannominata “Porcellum”, dopo che il suo ideatore principale, il leghista Roberto Calderoli, la definì “una porcata”), che di fatto non consente ai cittadini di scegliere i propri rappresentanti in Parlamento, bensì li obbliga ad approvare o meno una lista di candidati scelta dai partiti. Il referendum abrogativo era stato proposto l’anno scorso dal Comitato guidato da Arturo Parisi e Andrea Morrone ed è stato fortemente sostenuto dall’Italia dei Valori di Antonio di Pietro. Oltre 1.200.000 italiani hanno firmato per il referendum.

L’esame da parte della Consulta si presenta tuttavia piuttosto complesso, perché mentre i referendum precedenti sulle leggi elettorali erano sempre “manipolativi”, cioè prevedevano modifiche ad alcune parti della legge in vigore, questo di oggi è tout court abrogativo, quindi non lascia in piedi un sistema di voto valido, qualora dovesse essere approvato. I 15 giudici della Consulta dovranno pertanto stabilire, oltre all’ammissibilità o meno i quesiti referendari, se, in caso di abrogazione dell’attuale legge elettorale, ritornare alla legge precedentemente in vigore, il cosiddetto “Mattarellum” (dal nome del suo relatore, Sergio Mattarella).

I quesiti presentati per l’abrogazione del “Porcellum” sono due: il primo chiede l’abrogazione totale della legge elettorale in vigore, che ha introdotto il sistema maggioritario con un forte premio di maggioranza e liste bloccate; il secondo chiede invece di abrogare le modifiche introdotte dalla legge elettorale, con l’obiettivo di reintrodurre le norme del “Mattarellum”.

La decisione dei giudici della Consulta dovrebbe arrivare già nel pomeriggio. Del collegio giudicante fa parte anche l’ex deputato Sergio Mattarella, avvocato, scelto come giudice costituzionale dal Parlamento nel 2011. Mattarella dovrebbe dunque decidere se far rivivere, del caso, la propria legge

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan