Higuain si prende Napoli: “Sono qui per vincere il campionato”

Higuain (Getty Images)

Nella giornata di ieri Gonzalo Higuain ha pronunciato le sue prime parole da attaccante azzurro nella presentazione ufficiale a Castelvortuno. Ecco le parole dell’ex centravanti del Real Madrid

 

Perchè a Napoli?

«Mi volevano anche Arsenal e Juve? Ho parlato con i miei amici argentini che sono stati a Napoli e mi hanno detto cose bellissime su città e tifosi, quindi ho deciso di venire qui, visto che è una squadra in crescita. E poi il San Paolo è uno stadio mitico, non vedo l’ora di giocarci. Sono contento e orgoglioso di far parte di questa squadra. Sono un attaccante centrale, ma il mio lavoro è anche creare situazioni per i miei compagni, sono venuto anche per questo»

Juve e scudetto

«Sappiamo che la Juve è favorita per lo scudetto ma anche noi siamo all’altezza per raggiungere questo obiettivo. Ho scelto Napoli insieme alla mia famiglia perché mi piace questa sfida, la trovo stimolante. Ho visto il Napoli con il Chelsea e in altre gare di Champions, ho sempre pensato che fosse una squadra di cui tener conto»

 

Il fantasma di Cavani e le vittorie
«Cavani? Non so se riuscirò a fare gli stessi gol di Cavani, ma farò il possibile per vincere qualcosa. Qui c’è un grande gruppo e ci sono ragazzi fantastici che lavorano ma che sanno anche essere allegri. Questo aiuta»

 

Una parola per i tifosi
«In questa città la devozione a Maradona è totale, ho sentito l’affetto dei tifosi sin dal mio arrivo a Roma e anche durante l’amichevole al San Paolo. Spero di ripagare questo affetto»

De Laurentiis e la società
«Io capocannoniere? In Italia ci sono stati sempre grandi attaccanti. Balotelli per esempio è un grande attaccante. I miei gol dipenderanno da tutta la squadra. Sono qui perché questo è un grande club, sono felice. Il Napoli ha avuto fiducia in me, spero di portare al Napoli un titolo che manca da tanto tempo»

Sogno scudetto

«Venire qui è stata una decisione pensata. Hanno influenzato la scelta anche l’arrivo di miei compagni del Real Madrid, così come la presenza di Benitez., un tecnico di livello mondiale. Qui c’è un grande progetto. L’anno scorso il Napoli ha fatto un grande campionato, ma quest’anno possiamo sognare il titolo».

Redazione online