Forconi: disoccupato minaccia suicidio a Padova. 20 arresti in Puglia

Protesta dei Forconi in Piazza San Pietro a Roma a dicembre 2013 (Getty images)
Protesta dei Forconi in Piazza San Pietro a Roma a dicembre 2013 (Getty images)

Prosegue un po’ in secondo piano e in modo silenziosa la protesta dei Forconi nell’ambito della quale questa mattina è stata sfiorata una tragedia a Padova dove un manifestante ha minacciato il suicidio.

Stando a quanto si apprende dall’Ansa, al presidio di piazza Azzurri d’Italia un uomo, disoccupato con tre filgi, si è arrampicato sopra a dei bancali, invendo contro istituzioni e tasse, ha poi legato una corda a ramo di un albero per impiccarsi, in segno di protesta contro la chiusura del presidio ordinata dai vigili.

Sul posto sono giunti immediatamente i carabinieri e l’ambulanza.
Al termine di una lunga trattativa, le forze dell’ordine sono riuscite a tagliare la corda e ad evitare la tragedia.

Intanto però, sono state prese venti misure cautelari a carico di persone che hanno partecipato in Puglia, tra Barletta, Molfetta, Bisceglie e Canosa di Puglia, alle proteste indette dal movimento nel mese di dicembre 2013: si registrano 6 arresti domiciliari e 14 obblighi di dimora.
Secondo gli atti di accusa, che vanno dalla violenza privata e interruzione di pubblico servizio, gli imputati, tra i 18 ed i 47 anni, avrebbero obbligato imprenditori e commercianti a chiudere le proprie attività, compresi centri commerciali.
Inoltre la magistratura di Trapani contesta anche la protesta che ha riguardato l’ufficio postale di Canosa di Puglia dove 6 persone avevano fatto irruzione iniziando minacciando le persone all’interno delle poste.
Per queste sei persone, come riporta l’Ansa, il giudice per le indagini preliminari ha disposto gli arresti domiciliari.

Lo scorso 17 gennaio, per simili episodi avvenuti a Barletta ed Andria, la polizia aveva già eseguito 25 provvedimenti cautelari tra cui 7 arresti domiciliari e 18 obblighi di dimora.

Redazione

LEGGI ANCHE:
I Forconi torneranno in piazza: “Volete il caos? Siamo pronti a farlo”
Forconi, in sette ai domiciliari per le violenze in Puglia