Sondaggio Gb: euroscettici dell’Ukip perdono il 7% in un mese

Nigel Farage, leader del Ukip (Foto: Christopher Furlong/Getty Images)
Nigel Farage, leader del Ukip (Foto: Christopher Furlong/Getty Images)

A nemmeno due mesi dalle elezioni europee, dove in Gran Bretagna il partito dell’Ukip aveva creato un terremoto post-elettorale con il suo risultato sopra le attese, un sondaggio di Icm pubblicato dal Guardian sembra già ridimensionare i numeri: gli euroscettici, infatti, avrebbero perso ben 7 punti percentuali in un solo mese, attestandosi al 9%. Gran parte dei votanti dell’Ukip sarebbero passati al partito conservatore di David Cameron, primo con il 34% dei consensi, seguiti dal 33% del Labour Party. La brusca inversione di tendenza viene spiegata dagli esperti con il calo dell’entusiasmo euroscettico dopo le elezioni europee di maggio, in virtù del quale i tories che hanno supportato il partito di Nigel Farage stanno ritornando al loro schieramento originario, quello conservatore.

Redazione