Londra: madre italiana arrestata con l’accusa di infanticidio

Culla (Pixabay)
Culla (Pixabay)

Un’accusa è tremenda. E’ quella che è stata rivolta a una giovanissima mamma di Chioggia. La donna è accusata di aver ucciso la figlioletta di due mesi a Londra: è stata arrestata con l’accusa di infanticidio. F.B.G., 31 anni, è stata arrestata dalla polizia londinese dopo che lei stessa aveva raggiunto gli uffici delle forze dell’ordine per denunciare la scomparsa della figlia.

Le indagini sono in mano a Scotland Yard e hanno indotto a fermare la donna. Nessuna scomparsa, bensì omicidio. La notizia è stata riportata dai principali portali on line britannici.

Quando è stata fermata la giovane madre alloggiava in un hotel nella zona di Hammersmith e Fulham: è stata fermata giovedì. Anche se non è stato ritrovato il cadavere della neonata, gli inquirenti hanno ottenuto l’autorizzazione di accusare la donna di omicidio, mentre continuano le indagini sulla scomparsa della bambina.

Scotland Yard ha fatto sapere che la donna, descritta come una senza fissa dimora, è comparsa sabato davanti al tribunale Westminster Magistrates’ Court. Si dovrà presentare davanti alla corte Old Bailey il prossimo 3 febbraio. La bimba, secondo la stampa inglese, si chiamava Farah ed era nata a Chioggia il 22 novembre dello scorso anno.

MD