Multe non pagate: ecco dopo quanto si prescrivono

Segnaletica stradale (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)
Segnaletica stradale (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

Se Equitalia, entro i primi 5 anni dalla richiesta, non riscuote la cartella esattoriale riguardante una multa per infrazioni del codice stradale, perderà ogni diritto su quelle somme non versate. A ricordarlo è lo Studio Cataldi, specializzato in cause che interessano i diritti dei consumatori, citando la sentenza numero 127/2016, con la quale il Giudice di Pace di Barletta applica l’art. 209 del Codice della strada. Secondo tale norma, “la prescrizione del diritto a riscuotere le somme dovute a titolo di sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni previste dal presente codice è regolata dall’art. 28 della legge 24 novembre 1981, n. 689”, che specifica che il diritto alla riscossione delle multe “si prescrive nel termine di cinque anni dal giorno in cui è stata commessa la violazione”.

Il giudice di pace ha infatti accolto l’opposizione presentata da un cittadino ai sensi dell’articolo 615 del codice di procedura civile: “nonostante non sia contemplata alcuna ipotesi di decadenza” – sottolinea l’avvocato Valeria Zeppilli dello ‘Studio Cataldi’ – “le norme che regolamentano la circolazione stradale prevedono comunque un termine prescrizionale di cinque anni per riscuotere le sanzioni”. Nella fattispecie delle multe elevate per infrazioni stradali, insomma, non vanno applicate le solite norme con le quali Equitalia è abituata a confrontarsi, vale a dire quelle di cui al d.p.r. n. 602/1973, relative alla riscossione delle imposte dirette sui redditi.

C’è inoltre una sentenza della Cassazione dello scorso 8 ottobre che stabilisce i tempi di prescrizione e decadenza delle multe per violazione del Codice della Strada. Si tratta di una sentenza controversa, in quanto chiarisce che Equitalia deve riuscire a ottenere i soldi della multa entro 2 anni dalla ricezione del ruolo di riscossione.

Nello stesso tempo, viene rimarcato che i termini per la prescrizione di una multa non pagata restano di cinque anni; in sostanza, Equitalia ha due anni di tempo, da quanto viene incaricata dallo Stato, per avanzare la pratica e recuperare il credito di una multa non pagata, poi tutto torna nelle competenze di chi ha inoltrato la sanzione, che ha appunto cinque anni di tempo, complessivamente, prima che sopraggiunga la prescrizione.

GM