Nel giorno della laurea compie un gesto sconvolgente

Federica Cantiello (Facebook)
Federica Cantiello (Facebook)

Quasi sicuramente non ha retto a una grossa delusione d’amore, la 23enne Federica Cantiello, che si è uccisa nelle scorse ore a San Prisco, nel casertano. Il dramma si è consumato stamattina alle cinque al Parco San Martino: la ragazza si è lanciata nel vuoto dal balcone della sua casa, al terzo piano di un palazzo in pieno centro cittadino. Da quel che si apprende, proprio oggi Federica Cantiello si sarebbe dovuta laureare in criminologia.

Qualche tempo fa, la giovane aveva postato su Facebook queste parole: “Il ‘Ti aspetto’, a parer mio, è una delle forme d’amore più belle in assoluto. É una sorte di promessa, é come dire ‘vai pure che tanto io sono qui, ti aspetto, non mi muovo’. È peggio che dire ‘Ti amo’ perché fondamentalmente tutti amano ma aspettare, aspettare sul serio, vedere il tempo scorrere è una cosa di pochi. Molti dopo un po’ si scocciano e se ne vanno ma aspettare, aspettare qualcuno che si ama, aspettare veramente è qualcosa che va oltre l’amore”.

Proseguiva Federica Cantiello: “Io non dico ‘Ti aspetto’ alle persone che per me significano poco, insomma, io dico ‘Ti aspetto’ a chi mi voglio portare accanto, alla persona che ritengo il giusto incastro per me. E quando una persona vi dice ‘Ti aspetto’ non prendete queste parole sottogamba perché non é da tutti saper aspettare ma è da tutti dire ‘Ti amo’.” Le parole della ragazza, oggi, assumono un altro valore.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

GM