Elezioni Trump: “Non ci sarà un dopo Obama”

(Websource/archivio)
(Websource/archivio)

In Bulgaria sembrano essere molto sorpresi dell’elezione di Donald Trump. Lì, infatti, sino a poco tempo fa grazie alle profezie di Baba Vanga erano pronti a giurare che Obama fosse l’ultimo presidente degli Stati Uniti. La donna, morta all’età di 85 anni nel 1996, nella sua vita ha lasciato ai suoi seguaci numerose profezie. Di origini macedone, nata Vangelia Pandeva Dimitrova, perse la vista a causa di un incidente in tenera età e dopo poco cominciò ad avere visioni sul futuro.

Secondo molto siti le profezie di Baba Vanga si sarebbero verificate nell’85% dei casi. Secondo le interpretazioni dei suoi seguaci, infatti, la veggente bulgara avrebbe predetto: lo scioglimento dei ghiacciai, l’attacco alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001, lo tsunami del 2004 nel Sud-Est Asiatico, la Primavera Araba e la nascita dell’Isis. Bisogna dire però, per onestà intellettuale, che alcune profezie non sono state per niente rispettate, vedi l’uccisione di 4 leader mondiali nel 2009 o l’invasione islamica in Europa quest’anno. A questi “errori” però da oggi va aggiunto quello riguardante l’elezione di Donald Trump. Infatti, la veggente, sempre secondo i suoi seguaci, aveva si predetto Obama come 44° presidente, ma riteneva che dopo di lui sarebbe arrivata la fine per l’America e la sua democrazia. Insomma, fortunatamente questa volta Baba Vanga sembra non averci preso, sugli Stati Uniti domani sorgerà ancora il sole.

Antonio Russo