Un pirata della strada ha investito Chris Froome ed è scappato

Chris Froome (FABRICE COFFRINI/AFP/Getty Images)

A pochi giorni dal dramma che ha colpito Michele Scarponi, rimasto vittima di un incidente stradale nella sua Filottrano, si è sfiorata un’altra grave tragedia nel ciclismo: il campione britannico Chris Froome, vincitore di tre Tour de France, è stato investito mentre si stava allenando sulle strade intorno a Montecarlo. E’ stato lui stesso a darne notizia sui social network, pubblicando la fotografia della sua bicicletta completamente distrutta. Chris Froome ha spiegato che l’uomo, probabilmente spazientito dal dover stargli dietro, lo ha investito e poi è scappato via senza prestare soccorso.

Il 31enne fuoriclasse nato in Kenya non ha subito danni fisici ed è illeso, ma l’incidente riapre la discussione sulla sicurezza dei ciclisti professionisti, impegnati in allenamenti. Ha scritto Chris Froome: “Sono appena stato sbattuto a terra di proposito da un automobilista impaziente che mi seguiva. Per fortuna è tutto ok, ma la bici è distrutta. E l’automobilista ha continuato per la sua strada!”. Il campione del ciclismo mondiale, che non partecipa al Giro d’Italia, si stava invece allenando per il Giro del Delfinato. Dopo la morte di Michele Scarponi, il francese Offredo, era stato aggredito e ferito da un automobilista, riportando alcune fratture. Negli ultimi tempi, molti sono stati gli appelli alla sicurezza, uno dei quali lanciati dai ciclisti spagnoli Contador, Valverde e Purito Rodriguez, dopo che due cicloamatori avevano perso tragicamente la vita investiti.

La bici di Chris Froome dopo l’incidente

TUTTE LE NEWS DI OGGI

GM