Bimba di 14 mesi: dramma nella piscinetta

(Websource)

Una bambina di soli 14 mesi stava giocando, come molti altri suoi coetanei in questo periodo con il clima torrido di questi giorni, in una piscinetta gonfiabile. Si tratta di una piccola vaschetta in gomma che contiene non più di 30cm d’acqua. Ma per una bimba così piccola possono comunque essere letali. Lo sa bene il nonno della bimba che ha ritrovato la nipote a faccia in giù con naso e bocca completamente immersi nell’acqua mentre annaspava senza riuscire a rialzarsi. La mamma, dopo aver riempito la piscina e avervi inserito dentro la figlia, era rientrata un attimo in casa a prendere un asciugamano utile per quando la piccola sarebbe uscita. In quei pochi istanti è accaduto il dramma. E per fortuna che la donna, forse grazie ad un sesto senso, aveva detto al nonno di andare a dare una controllata che fosse tutto ok.

Subito l’uomo ha caricato la bambina sulla sua auto e l’ha trasportata in una folle corsa all’ospedale San Bortolo di Padova. In macchina la madre ha praticato alla figlia la respirazione bocca a bocca e una volta arrivati al pronto soccorso i medici l’hanno stabilizzata finché il respiro è tornato autonomo e regolare. Ora la bimba si trova ricoverata affinché i medici possano comprendere se ci siano state o meno conseguenze sulla salute della bambina per quei minuti passati sott’acqua.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO

F.B.