Convincono una donna ad avere un rapporto a tre, ma finisce in tragedia

Websource:Thesun.co.uk

La serata di due ragazzi di New York si stava per concludere con un torrido rendez-vous sessuale, quando di ritorno a casa dopo una festa in discoteca erano riusciti nell’intento di portare con loro una donna per una rapporto a tre. Il threesome, però, non è finito come preventivato, la donna infatti si è infuriata quando ha visto che uno dei due stava girando la scena e lo ha accoltellato.

Manos Ikodomidis (20 anni) e Jack Doherty (21 anni), intorno alle 4 del mattino erano andati in una casa di Brooklyn (New York) adibita all’incontro con una donna più grande disposta a fare sesso con entrambi. Entrati nell’appartamento e convinti che la donna non fosse in grado di rendersi conto di quello che stava capitando a causa del suo stato (i tre erano completamente ubriachi), hanno cominciato a riprendere la scena di sesso.

La donna dopo qualche minuto si è accorta che il ragazzo la stava filmando ed ha cominciato a dare in escandescenza: urlando e spingendo i due ragazzi, questa si è fatta strada verso la borsa dalla quale ha estratto un coltello con cui ha ferito mortalmente Ikodomidis, colpendolo a busto ed al costato. Dopo la colluttazione sia la donna che l’amico del ragazzo ferito sono scappati lasciandolo riverso in una pozza di sangue.

La polizia è stata avvertita dai vicini di casa, i quali, attirati dalle urla e dai rumori provenienti dall’appartamento, hanno effettuato diverse chiamate al 911. All’arrivo nell’appartamento di polizia e soccorsi, il ragazzo era già morto ed i paramedici hanno potuto solamente costatarne il decesso. L’esame della scena del crimine fa pensare agli investigatori che in aiuto della donna sia arrivato un terzo uomo (probabilmente un protettore) e che i due si siano allontanati insieme.

F.S.