A letto con l’alunno: nuove accuse all’insegnante – FOTO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:42
Eleanor Wilson (foto dal web)

Tiene banco nell’opinione pubblica la vicenda di Eleanor Wilson, la 28enne insegnante di educazione fisica licenziata per essersela “spassata” con un suo alunno. In Inghilterra, e non solo, la donna è salita alla ribalta della cronaca per aver fatto sesso non protetto con il minorenne (anche) nella toilette di un aereo. Sulla vicenda era intervenuto il fratello della donna, Jethro Wilson, di Keighley, nello Yorkshire. “Anche stamattina ho ricevuto una telefonata al riguardo, e mi domando da dove abbiano tirato fuori tutte quelle sciocchezze”.

“Mia sorella – aveva aggiunto in una lunga intervista – non è stata licenziata da scuola: se ne è andata di sua volontà, per via di tutti i problemi che le stavano dando gli studenti più giovani”. Quindi ha ricordato: “Uno studente può facilmente dire una cosa che ha rovinato la carriera di un insegnante”. In sostanza, stando alle parole del fratello, Eleanor Wilson sarebbe stata vittima di ricatto. Si apprende intanto che lo studente avrebbe confidato a un amico di sperare di continuare a vedere l’insegnante una volta tornati a casa. Un altro amico del 16enne aveva raccontato che questi aveva confidato ai suoi coetanei di aver bevuto whisky a buon mercato con l’insegnante. Secondo i racconti del padre del ragazzo, questi aveva appena chiuso la relazione con la sua fidanzatina e aveva avuto una quindicina di relazioni prima dell’insegnante.

La relazione sarebbe proseguita per i successivi sette mesi, secondo le voci che circolavano nella scuola di South Gloucestershire. I poliziotti stanno ora indagando sull’insegnante, mentre a quanto pare il giovane avrebbe affermato in più di una circostanza di essere innamorato della donna. Eleanor Wilson, quando la scuola iniziò a indagare sulla relazione, negò tutto ammettendo solo alcuni abbracci, mentre il suo giovane amante ha spiegato che quando la vicenda stava venendo fuori l’insegnante lo avrebbe invitato a mantenere il segreto, cancellando anche eventuali messaggi compromettenti. La docente negò anche l’uso di alcol, nonostante il ragazzo fosse in possesso di scontrini che ne attestavano l’acquisto.

Un portavoce della scuola – che non viene identificato – ha dichiarato oggi: “Condanniamo senza riserve le azioni della signora Wilson. La sua condotta rappresenta un abuso sconcertante della sua posizione di fiducia come insegnante. Alla scoperta di ciò che era avvenuto, è stata sospesa immediatamente e abbiamo condotto un’indagine approfondita che ha portato al suo licenziamento successivo. Abbiamo poi fatto riferimento al National College, che le ha impedito di insegnare in modo permanente”. Quindi ha concluso: “Il suo comportamento è andato molto lontano dalle aspettative, ed è giusto che lei abbia affrontato le conseguenze”. Intanto, una 24enne omonima dell’insegnante ha raccontato di essere stata costretta a lasciare Facebook dopo aver ricevuto decine di messaggi di insulti e minacce.

GUARDA FOTO

GM