Incidente sulla Palermo-Catania: giovane sposo muore, la moglie è gravissima

incidente
(Websource/archivio)

È tragico purtroppo il bilancio dell’incidente avvenuto due giorni fa lungo l’autostrada Palermo-Catania. Il conducente di una Kawasaki 750, Calogero Licata, è infatti morto dopo un violentissimo impatto contro il guard-rail. Licata, 33 anni, conduceva il mezzo a due ruote e dietro di se aveva la moglie Valentina Nisi, di 30. Il colpo è stato tremendo e per l’uomo il decesso è sopraggiunto sul colpo, la donna invece si trova ricoverata all’ospedale Civico di Palermo, dove attualmente versa in gravi condizioni e dove era stata trasportata in eliambulanza. A dare l’allarme erano stati alcuni automobilisti di passaggio, dopo che l’incidente aveva avuto luogo intorno alle 16:30 di domenica all’altezza di Scillato.

Incidente mortale, lui perde la vita e lei è gravissima: erano sposati da poco

Licata avrebbe perso il controllo della sua moto all’improvviso, senza he altri veicoli fossero coinvolti nella dinamica. Sul posto sono sopraggiunti anche gli agenti della polizia stradale per effettuare i rilievi del caso. L’incidente si è svolto per la precisione al km 55 dell’autostrada A19 Palermo-Catania, come confermato dalle autorità. Calogero Licata e Valentina Nisi erano sposati soltanto da pochi mesi, e la coppia risiedeva a Petralia Sottana. A causa della sciagura il traffico è stato bloccato per diverse ore, riaprendo soltanto diverso tempo dopo. Purtroppo è solo uno degli ultimi casi in cui le strade italiane si bagnano di sangue, ed i sinistri, quasi sempre dall’esito drammatico, avvengono per le cause più disparate: dalla distrazione alla tragica fatalità fino anche alle responsabilità colpose e dirette da parte dei conducenti. Un altro incidente dalle conseguenze gravissime si è verificato nelle scorse ore in provincia di Treviso.

S.L.