Rissa gigantesca al termine del derby di Manchester: coinvolti 20 giocatori

derby di manchester
Mourinho e Guardiola (Websource/archivio)

Il derby di Manchester giocato ieri all’Old Trafford tra lo United allenato da Josè Mourinho ed il City di Per Guardiola ha visto quest’ultimo prevalere per 2-1 e consolidare il proprio primato nella classifica della Premier League, dove ora il vantaggio dei Citizens sui cugini è di 11 punti. Al fischio finale però è accaduto un episodio davvero disdicevole, che farà si che l’ultimo derby di Manchester sarà ricordato solo per questo. Infatti al fischio finale i calciatori della squadra ospite stavano festeggiando rumorosamente all’interno del proprio spogliatoio.

Derby di Manchester, la rissa è nata così

Un infastiditissimo Mourinho ha bussato alla porta, chiedendo di fare meno chiasso, ma il portiere del City, Ederson, ha avuto un duro scontro verbale con il manager dello United, ben presto raggiunto dai suoi giocatori, e da lì tutto è degenerato nel giro di pochi secondi. Circa 20 persone, tra atleti e collaboratori tecnici appartenenti ad entrambe le compagini, hanno cominciato ad entrare in contatto fisico tra loro ed a far volare insulti ed oggetti. Mourinho stesso è stato colpito da una bottiglietta ed innaffiato di latte, ma è andata peggio a Mikel Arteta, ex centrocampista della nazionale spagnola che ad oggi riveste il ruolo di vice-allenatore del Manchester City: per lui è stato necessario curare una ferita alla testa con l’intervento dei membri dello staff sanitario della sua squadra.

S.L.