Salvini a Bibbiano: “I tribunali dei minori vadano nei campi rom!”

Salvini a Bibbiano. Quanto è stato scoperto durante l’inchiesta “Angeli e Demoni” è un vero e proprio scandalo. L’orrore ha subito suscitato l’attenzione di Salvini, che si è recato sul luogo per un comizio a sorpresa. 

Matteo Salvini è a Bibbiano. Il Ministro dell’Interno e leader della Lega, che oggi non aveva eventi in programma, si è recato a gran sorpresa sul posto. Come sappiano e come vi stiamo raccontando, a Bibbiano, in provincia di Reggio Emilia, tra Parma e Modena, è successo qualcosa di mostruoso. Dozzine di bambini sono stati strappati dalle proprie famiglie e poi dati a case famiglia ed altri nuclei familiari per il semplice lucro o tramite accordi economici tra privati. Le indagini sono ancora in corso, diverse famiglie stanno cercando di riunirsi dopo un lungo e doloroso silenzio. Proprio della situazione ha voluto parlare il Ministro dell’Interno Matteo Salvini. Alle 15, infatti, il politico leghista si è diretto sul posto per un convegno a sorpresa. Ovviamente tutto è partito dai social, sui quali il capo della Lega è parecchio seguito, portando diverse persone in piazza per l’evento improvvisato, che ha comunque raccolto un certo consenso.

 

LEGGI ANCHE —> Di Maio annuncia il mandato zero: i dettagli

Salvini a Bibbiano, attacco a tribunali e case famiglia italiane

Matte Salvini aveva annunciato, improvvisamente, la sua presenza a Bibbiano qualche ore prima. Tramite Twitter, infatti, il politico aveva scritto: “Oggi sarò a Bibbiano per confermare il mio impegno, da papà e da ministro, in difesa di chi non si può difendere: giù le mani dai bambini”. Poche ore dopo una folla si è accalcata attorno al palco dal quale il leghista ha fatto sentire forte e chiara la propria voce. Ecco le sue dichiarazioni:

“Alcuni arrestati e indagati venivano pagati per difendere i bambini. Spero che vengano arrestati uno per uno tutti quegli assistenti sociali che sono dei delinquenti, per rispetto di chi invece fa bene il suo lavoro. Dietro a queste storie ci sono mamme, papà e bambini. Non avrò pace fino a che l’ultimo bambino sottratto ingiustamente a mamma e papà non tornerà a casa dai propri genitori. Con la commissione d’inchiesta sulle case famiglia, temo che schifezze, falsità e truffe emergeranno in tante case famiglia italiane. Ma non facciamo di tutta l’erba un fascio. Mi domando perché i tribunali dei minori non vanno nei campi rom ad esempio. Mi sono letto fascicoli di presunta difficoltà economica di genitori italiani che magari hanno perso il lavoro per qualche settimana. In questi casi – ha detto Salvini – sono implacabili i servizi sociali, mente nei campi rom nulla. Chi sbaglia sulla pelle dei bambini deve pagare doppio. Sono quasi 10mila i bambini portati via in Emilia Romagna ai propri genitori, sono numeri che non esistono”.

 

N.A.