Francesca Lorenzi, attivista Fdi: il post shock su Facebook

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:15

Francesca Lorenzi pubblica un post su Facebook che lascia interdetto tutto il popolo social e non solo

Francesca Lorenzi (on Facebook)
Francesca Lorenzi (on Facebook)

Infinita tristezza per quanto accaduto nel cuore della notte a Lampedusa, con uno sbarco che non è andato a buon fine. Approfittando delle tenebre, una barca con 50 migranti si era avvicinata alle coste dell’isola per cercare di arrivare in Italia. Intercettata dalle autorità costiere italiane, la barca è stata subito fermata per prestare i soccorsi e facilitare le operazioni. Proprio mentre si procedeva le cose sono andate per il peggio. Il mare molto mosso e la struttura dell’imbarcazione, non proprio resistente, hanno finito per causare un disastro enorme. Il barchino sul quale viaggiavano i 50 migranti, infatti, si è ribaltato in mezzo al mare, portando caos e scompiglio tra i suoi passeggeri. Non tutti si sono salvati.

La barca ha perso la propria aderenza alla superficie e si è ribaltata. Tutte le persone a bordo sono state quindi, improvvisamente, scaraventate in acqua, nel cuore della notte, mentre stavano per essere salvate dalle motovedette. Attualmente sono noti 13 morti oltre a 17 dispersi.

Situazione grave a Lampedusa, il commento di Francesca Lorenzi

A commentare l’accaduto, ci pensa Francesca Lorenzi, attivista fiorentina di Fratelli d’Italia che scrive un post su Facebook: “Sicuramente mi attaccherete in tanti ma lo sapete come sono fatta, ciò che penso dico… Ho visto al tg le immagini di coloro che sono morti al largo di Lampedusa. poi ho visto tutte le bare in fila e mi sono domandata chi avesse pagato quelle bare e quei funerali… Venale? Cinica? No, realista dal momento che ci sono famiglie italiane che non possono permettersi 4 o 5mila euro, minimo, per accompagnare il proprio caro al cimitero… E adesso attaccatemi pure ma chi ci è passato può capire di cosa parlo…”

Le sue parole hanno destato scalpore, come si può pensare in un momento del genere alla spesa pubblica e non alle anime perse e/o disperse?