Trecate, uccide il fratello per gelosia: dopo la fuga si è costituito

Trecate, uccide il fratello per gelosia: dramma nel paese alle porte di Novara, l’assassino era convinto di essere stato tradito dalla moglie.

Trecate, uccide il fratello per gelosia: un dramma che si è consumato oggi all’ora di pranzo quando Rosario Saporito ha sparato a Daniele, quattro anni più giovane. Il 40enne ha agito al culmine di un litigio e poi è sparito, scappando. Solo nel tardo pomeriggio ha deciso di costituirsi presentandosi in caserma.

La tragedia, secondo alcuni che conoscevano bene i due fratelli, non è arrivata inattesa. Daniele Saporito fino a qualche mese fa viveva in Sardegna, dove lavorava come pizzaiolo, con la moglie e i due figli. Ma dopo la separazione aveva deciso di fare ritorno a casa, dove vivevano anche la madre e la sorella più piccola.

Una sistemazione temporanea, perché l’uomo aveva già in programma di trovarsi una casa tutta per lu non appena si fosse sistemato. Ma la cosa non stava bene a Rosario, il fratello maggiore. L’uomo infatti era convinto che Daniele fosse tornato perché in realtà era segretamente innamorato di sua moglie. Un tarlo che lo ha consumato, sino al fatale litigiodi oggi, anche se non c’era nulla che lo confermasse.

Trecate fratello gelosia
Trecate, uccide il fratello per gelosia: dopo la fuga si è costituito

Leggi anche: Omicidio Elisa Pomarelli, arrestato anche l’ex suocero di Sebastiani 

Trecate, dramma in famiglia: gli amici avevano avvisato Daniele Saporito

Oggi all’ora di pranzo i due fratelli si sono rivisti per un chiarimento. Ma evidentemente le spiegazioni di Daniele non hanno soddisfatto Rosario che ha tirato fuori la pistola e poi gli ha scaricato addosso alcuni colpi in pieno petto. Gli altri familiari, terrorizzati, hanno subito chiamato i soccorsi mentre l’assassino spariva a bordo della sua auto.

L’uomo è rimasto latitante per tutto il pomeriggio, fino a quando non ha deciso di costutuirsi su consiglio del suo avvocato. Sulla vicenda ora indagheranno gli inquirenti, ma la dinamica dei fatti sembra chiara. I carabinieri dovranno anche appurare come l’uomo si sia procurato l’arma che gli è servita per l’omicidio.

Increduli vicini e amici della famiglia che in realtà nelle scorse settimane in qualche modo avevano avvertito Daniele Saporito. Ma lui aveva deciso di non prendere sul serio quelle minacce e in effetti nessuno pensava che il fratello arrivasse a tanto. Tutti però sono certi che fra il fratello e la cognata non ci fosse assolutamente nulla e che quella gelosia fosse immotivata.